Cannes 2022, Ruben Östlund ha vinto la sua seconda Palma d’oro con ‘Triangle of Sadness’

Rolling Stone Italia CULTURA E SPETTACOLO

Tra i premiati c’è anche un po’ d’Italia grazie al film Le otto montagne, diretto da Charlotte Vandermeersch e Felix Van Groeningen e tratto dal romanzo premio Strega di Paolo Cognetti, con protagonisti Luca Marinelli e Alessandro Borghi, che ha vinto il Premio della giuria ax aequo con EO di Jerzy Skolimowski

La Camera d’or, ovvero il premio per la miglior opera prima, è stata vinta da War Pony, di Riley Keough e Gina Gammell, mentre il premio speciale pensato per la 75esima edizione del festival è andato a Tori et Lokita di Jean-Pierre e Luc Dardenne. (Rolling Stone Italia)

Su altri giornali

Tutto è nato l'anno scorso quando una sessantina di comuni siciliani si è unita nell'Associazione Borghi dei Tesori, sotto l'egida delle Vie dei Tesori, e ha fatto nascere il primo Festival dei borghi. (Trapani Oggi - Notizie di cronaca, politica, attualità Trapani)

Cannes La Palma del compromesso. Una giuria generosa ma incapace di individuare una linea coerente offre per la seconda volta in cinque edizioni il massimo riconoscimento al regista svedese Ruben Östlund (Corriere del Ticino)

Il Premio della Giuria è stato assegnato – in ex-aequo a EO di Jerzy Skolimowski e Le otto montagnedi Felix van Groeningen e Charlotte Vandermeersch. L'Italia sorride (in parte) per il Premio della Giuria a Le otto montagne, in ex-aequo con EO. (cinematografo.it)

Palma d'oro per il miglior cortometraggio a The water murmurs di Jianying Chen. «Con “Le otto montagne” il cinema italiano rimane ancora protagonista» (l'Adige)

Più che mai abbiamo visto molto cinema d’autore che in realtà è cinema mainstream, o meglio un ibrido prima schifato e oggi abbracciato dai grandi festival. Quest’anno abbiamo visto Cannes cercare di inseguire il cambiamento con la destra e bramare la conservazione con la sinistra. (BadTaste.it Cinema)

Vittoria anche per l’Italia con “Le otto montagne” che ha conquistato il premio della giuria ex aequo con “Eo”. Cannes, Palma d’Oro a Ostlund e giuria premia “Le otto montagne”. Miglior regia Park Chan Wook, attrice Zar Amir Ebrahimi. (Agenzia askanews)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr