SCUOLA/ Autonomia e modello Trento per risalire il baratro dei risultati Invalsi

SCUOLA/ Autonomia e modello Trento per risalire il baratro dei risultati Invalsi
Il Sussidiario.net INTERNO

La “ricetta” si può riassumere in tre parole chiave: investimenti, formazione, autonomia.

La “ricetta” si può riassumere in tre parole chiave: investimenti, formazione, autonomia

Per la scuola italiana sono arrivati i disastrosi risultati Invalsi del 2021, e subito è stato trovato il colpevole: la Dad.

SCUOLA/ Alice, la bocciatura, la solitudine: una telefonata e la vita ricomincia. Formazione, formazione, formazione. (Il Sussidiario.net)

La notizia riportata su altre testate

«Riteniamo indispensabile per quest’anno evitare la didattica a distanza nelle scuole della Campania. «Intercettare 290mila ragazzi». «I dati al momento sono i seguenti: la Campania vanta il primato per l’immunizzazione del personale scolastico, docente e non docente. (Corriere del Mezzogiorno)

Quindi non sono d’accordo sull’obbligo per gli insegnanti, né sull’obbligo in generale”. Nessun minorenne è morto di solo Covid, e gli insegnanti non vaccinati chi potrebbero mai infettare? (LaPresse)

Così Vincenzo De Luca in una nota in vista della campagna vaccinale per gli studenti in Campania. Per raggiungere questo obiettivo è essenziale sviluppare una campagna di vaccinazioni mirata per la fascia di giovani tra i 12 e i 19 anni". (NapoliToday)

Le prove Invalsi? ecco perchè non piacciono

La pubblicazione degli esiti delle prove Invalsi è da anni un appuntamento fisso dell’estate. Andando oltre la facile ironia, che tuttavia è forse giustificabile, dato il tono di certi titoli, si può tentare di riassumere la situazione attraverso alcuni punti chiave. (Agenda Digitale)

E’ del tutto evidente che bisognerà fare l’impossibile – Asl, pediatri, famiglie – per raggiungere questo obiettivo. Per raggiungere questo obiettivo è essenziale sviluppare una campagna di vaccinazioni mirata per la fascia di giovani tra i 12 e i 19 anni. (Salernonotizie.it)

Attenzione, perché le prove Invalsi rischiano di diventare prove… Invalidi! A costo di peccar di presunzione, dico che io la risposta la so: le prove Invalsi non piacciono perché mettono in evidenza l’ignoranza di molti, dovuta vuoi a chi – pur dovendolo fare – non studia, vuoi a chi – pur dovendolo fare – non insegna. (Tecnica della Scuola)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr