Vaccini sul posto di lavoro: ecco come funziona e quali sono le regole

La Stampa INTERNO

Questo contenuto è riservato agli abbonati 1€ al mese per 3 mesi Attiva Ora Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito 3,50 € a settimana Attiva Ora Tutti i contenuti del sito,. il quotidiano e. gli allegati in digitale Sei già abbonato?

E se questa è la novità, dall’altro i dettagli del piano siglato ieri tra parti sociali e governo, fissa le regole alle quali dovrà attenersi il datore di lavoro. (La Stampa)

La notizia riportata su altri media

Hanno aspettato fino a un’ora martedì - giornata lavorativa - per poter effettuare il semplice test rapido, richiesto per poter rientrare dalle feste pasquali, come mostra il filmato girato e diffuso sul web da un cittadino coi nervi ormai a fior di pelle. (RagusaNews)

Le inoculazioni possono essere fatte in azienda, oppure i datori di lavoro possono stipulare convenzioni con strutture sanitarie private in possesso dei requisiti per la vaccinazione È stato un lavoro collettivo e permetterà alle imprese di rendersi disponibili come luogo di vaccinazione, si potranno utilizzare anche gli ambulatori dell'Inail". (Fanpage.it)

La richiesta arriverà al medico di famiglia, che si accorderà con l’assistito per fissare la data della vaccinazione ed eseguirla nel suo ambulatorio, oppure in un ambulatorio di medicina di gruppo o in uno messo a disposizione dall’azienda sanitaria del territorio. (https://ilcorriere.net/)

Sicilia in fila: a Messina per i vaccini, a Catania per i tamponi VIDEO

Gli unici costi a carico del datore di lavoro sono quelli relativi alla realizzazione e gestione dei piani aziendali, che includono i costi dell’inoculazione. Il protocollo determina che se il lavoratore riceve il vaccino in orario di lavoro, il tempo necessario per la somministrazione è equiparato allo stesso orario di lavoro (TG La7)

Probabilmente le somministrazioni potrebbero iniziare a maggio quando le consegne di Johnson&Johnson entreranno a regime. "Alla vaccinazione in azienda potranno partecipare non solo i dipendenti, i titolari e i datori di lavoro, ma tutti quelli che partecipano all'attività produttiva", ha precisato Orlando (PisaToday)

Le persone estremamente vulnerabili con le patologie incluse nelle aree di patologia Categoria A. E per le persone estremamente vulnerabili impossibilitate a muoversi? (La Nazione)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr