I perché di una Juve a pezzi a febbraio

I perché di una Juve a pezzi a febbraio
juventibus SPORT

A pesare più di tutto sembra l’assenza di preparazione atletica ad inizio stagione che serve soprattutto come prevenzione agli infortuni

I recuperi eccellenti. Da segnalare inoltre l’ottimo lavoro svolto dallo staff dei preparatori nel caso di de Ligt e Demiral.

Sotto accusa lo staff dei preparatori di Pirlo, ma i preparatori atletici hanno fatto poi così male?

Da tre anni a questa parte la Juventus arriva al momento topico della stagione con una lista di indisponibili che costringe i vari allenatori a scelte obbligate. (juventibus)

La notizia riportata su altri giornali

n girone dopo, Federico Chiesa ha già preso per mano la Juventus. Dunque, la nota più lieta di quella Juventus che allora iniziò a scricchiolare e che diciannove partite dopo continua a faticare, è probabilmente proprio Federico. (ilBianconero)

Serie A: risultati e classifica. Probabili formazioni. Juventus (4-4-2): Buffon; Danilo, Demiral, de Ligt, Alex Sandro; Chiesa, Bentancur, McKennie, Ramsey; Kulusevski, Ronaldo. (QUOTIDIANO.NET)

5 Negli studi di Sky Sport Beppe Bergomi analizza il centrocampo della Juventus: "E' il reparto più in difficoltà, non all'altezza di altre squadre come la Lazio, per esempio, che ha giocatori più funzionali rispetto a quello della Juve. (Calciomercato.com)

Serie A, la Juve con il Crotone per ripartire. Slitta ancora rientro Dybala

Dybala, il calvario continua e il rientro slitta ancora: quando potrebbe tornare in campo il numero 10 della Juventus. Il Corriere dello Sport fa il punto sulle condizioni di Paulo Dybala, ancora una volta non a disposizione per il dolore al ginocchio. (Juventus News 24)

Dybala out, Arthur anche, Morata, Kulusevski e McKennie non al meglio. Senza contare le defezioni, già scontate, di Bonucci, Chiellini, Cuadrado e dello squalificato Rabiot. La conferenza della vigilia di Juventus-Crotone si trasforma così nell'ennesimo bollettino di guerra. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr