Pena di morte: Comunità Sant'Egidio, “sdegno e protesta per la crudele esecuzione di Lisa Montgomery”

Toscana Oggi ESTERI

Secondo la Comunità è “un atto che manifesta soltanto un desiderio di vendetta ‘legale’, che nulla ha a che vedere con la giustizia, che è sempre lotta per la vita”.

“L’orrore di questa morte – sottolinea Sant’Egidio – non sana le ferite provocate dalla violenza, ma inietta dosi di odio e disperazione in una società che invece ha bisogno di ragionevolezza, di una giustizia riabilitativa, di misericordia e di perdono”. (Toscana Oggi)

Ne parlano anche altri giornali

È stata uccisa con iniezione letale in un’esecuzione federale Lisa Montgomery, la prima donna a essere messa a morte in 70 anni negli Stati Uniti. E dopo la fine, imposta dal presidente Donald Trump, della moratoria sulla pena di morte federale, proprio su questo aspetto si è incentrato il ricorso dei suoi avvocati, accolto ieri da un giudice dell’Indiana, per una nuova perizia psichiatrica. (Virgilio Notizie)

Negli Stati Uniti la pena di morte è in vigore in 29 Stati su 50. Serve invece una cultura della fratellanza per vincere quella che Papa Francesco definisce cultura dello scarto…. (Vatican News)

Usa, la donna giustiziata un triste primato - L'Editoriale, Bergamo

Infine un altro triste primato: erano 130 anni che la massima pena veniva sospesa nel periodo di transizione tra un presidente e l’altro. La condanna a morte di Lisa Montgomery eseguita ieri alle 7,31 ora italiana nel carcere di Terre Haute, in Indiana, assomma una serie molto triste di primati. (L'Eco di Bergamo)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr