Covid, Giorlandino: 'Guariti non si riammalano, vaccino inutile'

Tiscali.it ESTERI

Così all'Adnkronos Salute Claudio Giorlandino, direttore scientifico di Altamedica.

Ce l'ha contro il virus nel suo complesso e non ci sono casi di guariti che tornano in terapia intensiva o in ospedale.

Nella mia stanza in questo momento siamo 6 persone e il Covid l'abbiamo avuto in 4, quasi tutti da asintomatici

"I guariti non si riammalano mai" in modo grave di Covid.

COVID OGGI ITALIA - "Noi in Italia non abbiamo i contagi che hanno gli altri Stati perché siamo pieni di soggetti che sono guariti" dal Covid 19. (Tiscali.it)

Ne parlano anche altri media

Queste sono le parole del professore Claudio Giorlandino, direttore scientifico di Altamedica, riportate all’Adnkronos Salute. Secondo i dati ripresi dai report forniti sulla pagina rainews.it sull’emergenza Coronavirus, per Giorlandino appare lampante come il vaccino ad oggi sia inutile per proteggerci dal Covid-19 (Il Quotidiano del Lazio)

Noi abbiamo fatto una bellissima metanalisi sui guariti anche per analogia con altre infezioni come la Mers, la Sars 1, e i casi di guariti che sono tornati a star male sono aneddotici. “La dose di vaccino ai guariti non serve a niente. (GameGurus)

Ma l’aspetto più preoccupante non è lo studio in sè, ma il fatto che di questa ricerca scientifica le nostre istituzioni regionali e nazionali non ne hanno tenuto conto per un anno. Ma a confermare l’importanza e la validità della ricerca del Prof Mazzone e del suo gruppo di lavoro è stata ‘solo’ la comunità scientifica internazionale. (redazione sanitadomani.com)

Una misura che a breve sarà estesa ai parchi contigui ai siti natura 2000, ossia a tutte quelle aree protette nazionali e regionali che da diversi anni gestiscono i territori all’insegna delle buone pratiche indicate dalle strategie della politica agricola comunitaria. (IlSudEst)

Con il Piano nazionale di resistenza e resilienza (Pnrr), per queste aree naturali, è contemplata la possibilità, di implementare una nuova programmazione concertata tra gli enti gestori delle stesse, i comuni e privati cittadini. (IlSudEst)

Con il Piano nazionale di resistenza e resilienza (Pnrr), per queste aree naturali, è contemplata la possibilità, di implementare una nuova programmazione concertata tra gli enti gestori delle stesse, i comuni e privati cittadini. (IlSudEst)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr