Il Tar respinge il ricorso della Figc sull’indice di liquidità

Il Tar respinge il ricorso della Figc sull’indice di liquidità
La Gazzetta dello Sport SPORT

Da qui la scelta presa in via Allegri di rivolgersi al Tar del Lazio, che aveva accolto anche la richiesta della Figc di abbreviazione dei termini del ricorso.

Lo scorso 13 giugno il Collegio di Garanzia del Coni aveva parzialmente accolto l’appello della Lega di serie A escludendolo di fatto dai requisiti obbligatori per l’iscrizione al prossimo campionato.

Come affermato nell’ordinanza, infine, la decisione non riguarda i Manuali per le Licenze Nazionali per l’iscrizione ai campionati di B e C”

L’indice di liquidità in Serie A per operare sul mercato resta quindi 0,6. (La Gazzetta dello Sport)

Su altri giornali

Sicuramente un’ottima notizia per i tifosi che vorranno andare allo stadio Maradona, ma anche per la società che è pronta a lanciare la campagna abbonamenti e quindi non avrà nessun vincolo dal punto di vista della capienza dello stadio per la prossima stagione Pertanto nella prima gara utile del campionato 2022/23 l’intero stadio Diego Armando Maradona sarà aperto al pubblico” ha fatto sapere il club azzurro attraverso una nota ufficiale apparsa sul sito della società partenopea. (Calcio Napoli, notizie su Napolipiu.com)

Indice di liquidità: respinto il ricorso della Figc contro la Serie A. Le finalità sottese all’introduzione di tale indice sono, quindi, di fatto raggiunte. (Fantacalcio ®)

In sostanza, per il Tar del Lazio l’indice di liquidità non è parametro necessario per l’iscrizione in Serie A tenendo in considerazione i dati a bilancio al 31 marzo scorso, decisione che dovrebbe coinvolgere a cascata tutti gli altri club professionistici di Serie B e Serie C. (Abruzzo Cityrumors)

Federcalcio, ennesimo buco dell’acqua: il Tar ‘boccia’ l’indice di liquidità per…

Da qui la scelta presa in via Allegri di rivolgersi al Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio, che aveva accolto anche la richiesta della Figc di abbreviazione dei termini del ricorso. La Federcalcio infatti aveva chiesto la sospensione cautelare del dispositivo del Collegio di Garanzia dello Sport del Coni del 13 giugno scorso, che aveva "parzialmente accolto" il ricorso della Lega contro la Figc e aveva stabilito l'impossibilità che "la verifica del possesso del requisito dell'indice di liquidità sia fissata in un termine antecedente alla chiusura dell'esercizio in corso". (Tuttosport)

La questione giuridica sulle liceità dell’introduzione del suddetto indice rimane oggetto di futura decisione di merito dello stesso Tribunale Amministrativo. Di seguito riportiamo il comunicato della Federazione: "La FIGC prende atto che il Tar del Lazio ha ritenuto insussistente il pregiudizio grave e irreparabile come richiesto dall’impugnazione della decisione del Collegio di Garanzia del CONI, in quanto tutte le Società della Lega di A risulterebbero in regola con l’indice di liquidità. (ForzaRoma.info)

C’è riuscita per Serie B e Serie C, ma si è scontrata con la Serie A Il contenzioso potrebbe avere ancora una coda, ma considerando che oggi scadono i termini per misurare i conti dei club, la partita è chiusa. (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr