Fibromialgia in forma grave per oltre 500mila pazienti - CorriereQuotidiano.it - Il giornale delle Buone Notizie

Corriere Quotidiano SALUTE

Si tratta di oltre 500mila uomini e donne per i quali la patologia è particolarmente dolorosa ed invalidante.

Per questa categoria di pazienti è necessario che la malattia sia sia subito inserita nei Livelli Essenziali d’Assistenza (Lea).

Sono stati finora raccolti i dati relativi a 4.022 persone reclutate in diversi 45 centri specializzati attivi sull’intero territorio nazionale.

– ROMA, 25 NOV – In Italia la metà dei pazienti con fibromialgia, malattia reumatica che si caratterizza per un forte dolore muscolo scheletrico diffuso, ne soffre in forma grave o molto grave. (Corriere Quotidiano)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Per sette su dieci il dolore si è sviluppato gradualmente nel tempo, il 54% soffre di rigidità mattutina per oltre 30 minuti Sono oltre cinque milioni gli italiani che soffrono di una malattia reumatica: ne esistono oltre 150, molto differenti fra loro per frequenza e gravità. (Corriere della Sera)

Il 58° Congresso Nazionale della SIR vede la partecipazione di oltre 1.500 specialisti e 100 relatori da tutta Italia. “Abbiamo voluto realizzare uno strumento fondamentale per pazienti, medici e istituzioni – afferma il prof. (Today)

Fondamentali per misurare il successo delle operazioni di diagnosi precoce sul territorio, devono essere il monitoraggio e la valutazione dei processi e degli esiti. Purtroppo è ancora in attesa di aggiornamento invece il Piano Nazionale Cronicità, comunque non recepito integralmente a livello regionale. (PharmaStar)

Diagnosi precoce vuol dire dunque evitare la cronicità, puntare a una vita più normale possibile, con grande vantaggio per la sostenibilità del Servizio Sanitario Nazionale” Si tratta di una condizione intollerabile per il paziente, con una forte ricaduta sui costi per la comunità. (insalutenews)

La diagnosi precoce è il presupposto necessario della terapia personalizzata. La problematica di farmaco-economia è molto importante per la sostenibilità del nostro SSN, ma ciò non deve andare a discapito del miglior trattamento per ciascun paziente. (HealthDesk)

“La diagnosi precoce è il presupposto della terapia personalizzata – dichiara Gian Domenico Sebastiani, Presidente Eletto di SIR -. Diagnosi precoce vuol dire dunque evitare la cronicità, puntare a una vita più normale possibile, con grande vantaggio per la sostenibilità del Servizio Sanitario Nazionale” (PharmaStar)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr