Il pizzo anche durante il lockdown ma nessuno denunciava, 16 arresti per mafia a Palermo

Il pizzo anche durante il lockdown ma nessuno denunciava, 16 arresti per mafia a Palermo
Fanpage.it INTERNO

L’operazione antimafia, scattata al termine di due anni di indagini coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia, ha decapitato i vertici della mafia di Brancaccio, Ciaculli e Roccella.

Il pizzo durante il lockdown. Nessuno veniva risparmiato dai mafiosi: dai bar alle discoteche, dalle macellerie e piccoli alimentari, dai supermercati ai panifici e addirittura le farmacie, tutti pagavano il pizzo

Il pizzo anche durante il lockdown ma nessuno denunciava, 16 arresti per mafia a Palermo Nessuno veniva risparmiato dai mafiosi: dai bar alle discoteche, dai panifici alle farmacie, tuti pagavano il pizzo. (Fanpage.it)

Ne parlano anche altri media

Tredici le misure eseguite dalla Polizia, al termine di due anni di indagine sulla scia delle operazioni 'Maredolce 1', 'Maredolce 2' e 'Sperone', concluse tra il 2017 e il 2019. Nuovo colpo al mandamento di Ciaculli a Palermo (Adnkronos)

Gli arrestati: Giovanni Di Lisciandro, 70 anni; Stefano Nolano, 42 anni; Angelo Vitrano, 63 anni; Maurizio Di Fede, 53 anni; Gaspare Sanseverino, 48 anni; Girolamo Celesia, 53 anni; Sebastiano Caccamo, 66 anni; Giuseppe Ciresi, 32 anni; Onofrio Claudio Palma, 43 anni; Rosario Montalbano, 34 anni; Rosario Montalbano, 35 anni; Filippo Marcello Tutino, 60 anni; Salvatore Gucciardi, 41 anni; GIuseppe Caserta, 46 anni. (Grandangolo Agrigento)

Questi i fermati nell'operazione antimafia "Stirpe" dei carabinieri e della polizia di Stato: Giuseppe Greco, 63 anni; Ignazio Ingrassia, 71 anni; Giuseppe Giuliano, 58 anni; Giovanni Di Lisciandro, 70 anni; Stefano Nolano, 42 anni; Angelo Vitrano, 63 anni; Maurizio Di Fede, 53 anni; Gaspare Sanseverino, 48 anni; Girolamo Celesia, 53 anni; Sebastiano Caccamo, 66 anni; Giuseppe Ciresi, 32 anni; Onofrio Claudio Palma, 43 anni; Rosario Montalbano, 35 anni; Salvatore Gucciardi, 41 anni; Giuseppe Caserta, 46 anni; Filippo Marcello Tutino, 60 anni. (Giornale di Sicilia)

Mafia, scatta il blitz: ecco i nuovi boss NOMI

"Inoltre, secondo quanto emerso dalle indagini, gli interessi di Cosa Nostra sarebbero rivolti alla gestione di terreni per creare nuovi cimiteri privati - ha aggiunto Orlando -. Lo ha detto il sindaco Leoluca Orlando commentando l'operazione congiunta di polizia e carabinieri che ha portato al fermo di 16 persone a Brancaccio e Ciaculli (PalermoToday)

Perfino durante l’emergenza Covid, i pochi negozianti rimasti aperti, peraltro con volumi da affari assolutamente esigui, sono stati costretti a versare i soldi alla mafia. Sono quasi 50 le estorsioni ricostruite dagli inquirenti che hanno messo a segno un’operazione nel mandamento mafioso di Ciaculli-Brancaccio. (BlogSicilia.it)

Leandro e Giuseppe Greco si muovevano assieme nella stagione della riorganizzazione di Cosa Nostra. Giuseppe Greco è uno dei sedici fermati nel blitz dei carabinieri del nucleo investigativo del Comando provinciale e degli agenti della squadra mobile. (Live Sicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr