I lavori iniziano sull'Alfa Romeo Tonale

I lavori iniziano sull'Alfa Romeo Tonale
Must Review Must Review (Economia)

Gli interventi seguono quelli iniziati a settembre 2019, quando la fabbrica è stata immobilizzata per sei giorni.

ANCHE UN IBRIDO – ΛAlfa Romeo Tonale, di cui alcuni mesi fa sono trapelate le immagini visibili in questa pagina (Qui notizie), raffigurante una presunta versione finale (cfr.

Ne parlano anche altre testate

Il passato di Alfa Romeo non può quindi che identificarsi con il mondo delle corse e delle vetture sportive. Insomma da questi presupposti lo spazio per una supercar marchiata Alfa Romeo potrebbe tornare a farsi largo. (Motori News)

ANCHE IBRIDA - L’Alfa Romeo Tonale, della quale qualche mese fa trapelarono le immagini visibile in questa pagina (qui la news), che ritraggono una presunta versione definitiva (vedi la galleria fotografica qui sotto), sarà una rivale di Audi Q3 Sportback, BMW X2 e Volvo XC40. (AlVolante)

Questa l’ultima novità emersa al termine di un incontro tra la direzione aziendale e le organizzazioni sindacali, come ha sottolineato sulle agenzie di stampa Biagio Trapani, segretario generale Fim di Napoli (La Gazzetta dello Sport)

La pausa servirà anche per effettuare una serie di aggiornamenti tecnici ed in particolare per accelerare i lavori di adeguamento degli impianti per la produzione dell’Alfa Romeo Tonale. La Tonale dovrebbe offrire contenuti all'altezza del DNA del marchio italiano in termini di piacere di guida ma non ci dovrebbe essere una versione estrema. (HDmotori)

Innanzi tutto perché per il momento è il veicolo che sostituirà Alfa Romeo Giulietta. Il responsabile dell’are EMEA di Fiat Chrysler Automobiles, Pietro Gorlier ha confermato l’avvio dei lavori per la produzione dell’Alfa Romeo Tonale. (Ultim'ora News)

E’ quanto rende noto Biagio Trapani, segretario generale della Fim di Napoli, al termine di un incontro tra la direzione aziendale e le organizzazioni sindacali. Leggi su ildenaro. patriziarutigl1 : RT @ansa_economia: Borsa: Milano -2,4% dopo pil Usa, male Eni e Unicredit (Zazoom Blog)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr