Eni in rosso di 7,3 miliardi. Riviste strategie e cedole

Eni in rosso di 7,3 miliardi. Riviste strategie e cedole
ilGiornale.it ilGiornale.it (Economia)

Sommata al rosso di 2,93 miliardi dei primi tre mesi la perdita netta è di 7,33 miliardi (+1,5 miliardi lo scorso anno).

Nel dettaglio, il secondo trimestre ha una perdita netta di 4,4 miliardi, contro l'utile di 424 milioni registrato nello stesso periodo del 2019.

Se ne è parlato anche su altri media

Un cambiamento che non è stato apprezzato dagli investitori: al momento il titolo Eni cede il 3,04% a 8,15 euro. L'ad di Eni Claudio Descalzi difende la scelta di cambiare la strategia di remunerazione degli azionisti. (Milano Finanza)

editato in: da. (Teleborsa) – L’amministratore delegato di Eni Claudio Descalzi ha presentato oggi il nuovo Piano strategico dell’azienda alle Segreterie Generali Filctem-Cgil, Femca-Cisl e Uiltec-Uil. (QuiFinanza)

Sempre nel primo semestre l’utile operativo adjusted è pari a 873 milioni ed è diminuito di 3,76 miliardi rispetto allo stesso periodo del 2019. A febbraio la cedola del 2020 era invece prevista a 89 centesimi. (Il Fatto Quotidiano)

"A tal fine – conclude la nota – le parti intendono sottoscrivereche tratterà di questi temi oltre che di salute, sicurezza e ambiente, asset integrity, ricerca e innovazione tecnologica e sviluppo delle competenze interne". (Teleborsa)

Tutto cio' ci ha consentito di mantenere una generazione di cassa superiore all'esborso per investimenti e di non intaccare la riserva di liquidità di circa 18 miliardi al 30 giugno". (AGI - Agenzia Italia)

I prezzi sono crollati insieme alla domanda per la crisi sanitaria e le tensioni geopolitiche. Eni chiude il «peggior semestre nella storia dell’oil & gas», due materie deprezzate del 57% da gennaio, con un rosso di 7,34 miliardi di euro legato molto a svalutazioni di magazzino. (FormulaPassion.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr