Camilla Canepa, la malattia della 18enne morta dopo AstraZeneca

Camilla Canepa, la malattia della 18enne morta dopo AstraZeneca
Altri dettagli:
Virgilio Notizie INTERNO

Camilla soffriva di piastrinopenia autoimmune familiare e assumeva una doppia terapia ormonale, secondo quanto riportato dall’Ansa.

Lo scorso 25 maggio si era vaccinata a Genova, approfittando di un “Open day” e aveva ricevuto la prima dose di AstraZeneca.

In seguito alla morte di Camilla il Comitato Tecnico Scientifico ha deciso di rivalutare i limiti d’età per il vaccino AstraZeneca introducendo restrizioni maggiori

La morte di Camilla Canepa. (Virgilio Notizie)

Su altri giornali

Sintomi, febbre e carica. SESTRI LEVANTE Camilla Canepa, 18enne morta dopo AstraZeneca: in corso. GENOVA AstraZeneca sui giovani è sicuro? amilla, il fegato della 18enne morta dopo il vaccino AstraZeneca. (ilgazzettino.it)

Arrivano anche maggiori dettagli sui medicinali somministrati a Camilla: la 18enne infatti soffriva di piastrinopenia autoimmune familiare e assumeva una doppia terapia ormonale. Tra i documenti che stanno acquisendo i militari anche le relazioni dei dirigenti medici del San Martino Pelosi e Brunetti. (Primocanale)

Stando a quanto ricostruito, la ragazza era affetta da una malattia autoimmune che provocava carenza di piastrine, ed era sotto terapia. Attesa per esiti autopsia. Camilla Canepa, la ragazza di 18 anni morta dopo la vaccinazione volontaria con Astrazeneca, soffriva di una malattia autoimmune del sangue (la piastrinopenia) che causa piastrine basse, ed era sotto terapia ormonale. (GenovaToday)

Morte della 18enne vaccinata con AstraZeneca, si vuole far luce sulle patologie pregresse

I magistrati hanno già affidato l'autopsia al medico legale Luca Tajana e all'ematologo Franco Piovella che hanno già eseguito gli esami sugli altri quattro casi di decessi dopo vaccini. Tanto che il governatore della Liguria Giovanni Toti ha voluto pubblicare sui social la lettera del Cts in merito (ilmattino.it)

La piastrinopenia autoimmune familiare comporta una cronica carenza di piastrine, stessa reazione associata ai trombi cerebrali e che avrebbe fatto di lei un soggetto potenzialmente a rischio. (Il Riformista)

La Procura intende far luce sul decesso di Camilla Canepa, la 18enne deceduta nella giornata di ieri, 10 giugno, dopo alcuni giorni di ricovero e due operazioni per salvarle la vita da una trombosi del seno cavernoso verificatasi dopo l'inoculazione del vaccino AstraZeneca (SavonaNews.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr