Amazon: nel 2020 ricavi per €44 miliardi e zero tasse in Europa

Amazon: nel 2020 ricavi per €44 miliardi e zero tasse in Europa
Money.it ECONOMIA

Proprio quest’ultima rappresenterebbe il peggior trasgressore con appena 3,4 miliardi di dollari di tasse versate su un volume di fatturato pari a 961 miliardi di dollari e un ammontare di 26,8 miliardi di dollari di utili

leggi anche Trimestrale Amazon: utili e ricavi sopra le attese. Amazon, nel 2020 €44 miliardi di ricavi e zero tasse in Europa. La filiale di Amazon presente nel Granducato lussemburghese gestisce le vendite per i maggiori Paesi europei, ovvero Italia, Germania, Francia, Regno Unito, Spagna, Olanda, Polonia e Svezia (Money.it)

Su altri giornali

"Amazon paga tutte le tasse richieste in ogni paese in cui opera”, ha specificato la società in una nota. (Sky Tg24 )

Con questi numeri, decisamente positivi, si chiude il bilancio 2020 della filiale europea di Amazon. Nonostante un incremento dei ricavi del 30%, Amazon EU Sarl ha presentato perdite per 1,2 miliardi di euro, il che consentirebbe all’azienda non solo di essere esente da tasse, ma anche di maturare un credito d’imposta di 56 milioni su eventuali profitti futuri (La Stampa)

Ma, poiché, nonostante i ricavi, Amazon ha dichiarato una perdita di 1,2 miliardi di euro, non solo non pagherà il fisco, ma godrà di un credito di imposta per 56 milioni, oltre ad altri sgravi fiscali concordati tra Amazon e il Lussemburgo La Pandemia non è stata la manna solo per le multinazionali del farmaco. (L'AntiDiplomatico)

Amazon, zero tasse pagate nel 2020 con fatturato di 44 miliardi

Ricavi: 44 miliardi di euro, 12 miliardi in più dell’anno prima. Un portavoce del gruppo di Jeff Bezos, l’uomo più ricco del mondo, afferma che “Amazon paga tutte le tasse richieste in ogni paese in cui opera. (Il Fatto Quotidiano)

Quarantaquattro miliardi di proventi nell'anno della pandemia di coronavirus, ma nessuna tassa sulla società da pagare. Ma Paul Monaghan, amministratore delegato della Fair Tax Foundation, ha dichiarato che le cifre riportate “sono strabilianti, anche per Amazon” (EuropaToday)

Il tutto mentre davanti alla Corte di Giustizia resta pendente un ricorso di Bruxelles contro Amazon e il Granducato per la concessione di 250 milioni di vantaggi fiscali ritenuti illeciti. (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr