Architetto sorprende i ladri in casa e viene ucciso

Corriere TV INTERNO

Sull'omicidio indagano i carabinieri del Nucleo investigativo del Comando provinciale di Torino e della Compagnia di Moncalieri

È un architetto di 49 anni, Roberto Mottura, l'uomo ucciso nella notte a Piossasco nel Torinese, in quello che secondo i primi accertamenti dei carabinieri sembra essere stato un tentativo di rapina.

La vittima sarebbe stata colpita da un proiettile al termine di una colluttazione. (Corriere TV)

Ne parlano anche altri giornali

Inutili, purtroppo, i tentativi di rianimare l'architetto con un massaggio cardiaco da parte dei sanitari del 118 allertati dalla moglie di Mottura. Adesso i soldi non si tengono in casa, non riesco proprio a capire che cosa siano venuti qui a fare (Today.it)

Ha scoperto i banditi in casa, entrati da una finestra, e ha tentato di fermarli: questi, per guadagnarsi la fuga, hanno sparato. Sarebbero almeno due le persone in fuga ma non è escluso che possa esserci un complice (TorinoSud)

Roberto Mottura, l'architetto di 49 anni, ucciso nella sua casa a Piossasco dopo aver sorpreso due ladri nell'abitazione, era uno sportivo e un grande appassionato di bici. Ha sorpreso due ladri in casa ed è stato ucciso. (Corriere della Sera)

Tentano due furti in pieno giorno, a dare l'allarme una 13enne sola in casa

Il fatto. Nella notte tra mercoledì 9 e giovedì 10 giugno una 17enne di Padova e un 28enne albanese di Sant’Angelo di Piove di Sacco hanno cercato di introdursi nella casa di un 46enne padovano. I carabinieri del Norm della compagnia di Padova sono intervenuti in pochi minuti e sono riusciti a rintracciare la notte stessa il 28enne. (PadovaOggi)

Per fuggire dalla stessa finestra, uno di loro ha esploso un solo colpo di pistola di piccolo calibro, che ha colpito il proprietario di casa Sorpresi dal proprietario dentro casa, non sarebbero riusciti a rubare nulla dal momento che non sembra mancare niente. (La Provincia di Biella)

Una 13enne è rimasta sola nella casa che condivide con la madre in via Coni Zugna: la mamma era uscita con il cagnolino per una breve passeggiata. Il 15enne è stato visto poco distante, in via Caprera, mentre cercava di forzare un’altra porta d’ingresso. (PadovaOggi)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr