Meteo, le gelate tardive piegano gli agricoltori: «Compromessa metà delle coltivazioni»

Corriere della Sera INTERNO

Ma le gelate tardive che hanno contraddistinto le ultime due notti hanno danneggiato le colture anche in Trentino, soprattutto alberi di ciliegio e melo

Nel Fiorentino, spiega l’associazione, molti agricoltori hanno trascorso la notte scorsa incendiando balle di fieno e legname per provare ad alzare le temperature nei vigneti.

L’inizio aprile freddissimo semina grande preoccupazione tra gli agricoltori in molte regioni d’Italia. (Corriere della Sera)

Su altri media

La tecnica sembra aver dato i risultati sperati e i danni della gelata notturna, con temperature arrivate fino a cinque gradi sotto lo zero, sono stati limitati. In provincia di Treviso, invece, non è così frequente vederli ma le gelate notturne di questa settimana hanno portato i viticoltori della frazione di Villanova ad accenderli per proteggere i loro filari dalle gelate fuori stagione. (TrevisoToday)

Il Sud invece godrà di tempo più asciutto e a tratti anche soleggiato, tra banchi nuvolosi sparsi di passaggio. L'addocilmento termico riguaderà soprattutto le temperature notturne ma anche le massime al Sud e sul medio versante adriatico, dove si potranno superare punte di 18-20°C. (RiminiToday)

Tempo più asciutto al Sud con un netto rialzo termico con forti venti di scirocco. Nel weekend arrivano però le piogge atlantiche al Nord e in parte al Centro. (corriereadriatico.it)

Per fare un esempio: Vicenza toccò in quell’occasione i -3,2 gradi, qualche decimo sopra rispetto al dato di ieri mattina. Mai dall’inizio del Novecento, in queste tre capoluoghi, si sono registrate temperature così negative nello stesso mese. (Corriere della Sera)

INTERVENTI FINANZIATI SUDDIVISI PER PROVINCIA. Bergamo. Pumenengo – Parco Oglio Nord (Progetto 1) – 55.641,45 euro;. Como. Rodero – Comune di Rodero (colle San Maffeo – tratto est) – 43.907,87 euro;. Rodero – Comune Rodero (colle San Maffeo – tratto ovest) – 43.907,87 euro. (MI-LORENTEGGIO.COM.)

Il maltempo avrà modo di estendersi al Nord e a parte del Centro Italia, con precipitazioni accompagnate da un sostenuto flusso di correnti meridionali. Il gelo invernale ha ormai lasciato l’Italia, con temperature che prontamente risalgono verso valori più normali per il periodo. (Meteo Giornale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr