L’editore, il geometra e l’ex colonnello: le accuse agli umbri arrestati per gli appalti in Abruzzo

Le indagini del Corpo Forestale hanno preso il via dalle dichiarazioni di un imprenditore aggiudicatario di tre mega-appalti al quale era stata chiesta una tangente del 12 per cento: 960 mila euro Fonte: Umbria24 Umbria24
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.
Loading....