La Ue lo ammetta, non contiamo nulla: ignorati dagli Usa e schiacciati dalla Cina? Ecco cosa ci aspetta

La Ue lo ammetta, non contiamo nulla: ignorati dagli Usa e schiacciati dalla Cina? Ecco cosa ci aspetta
LiberoQuotidiano.it ESTERI

Carlo Nicolato 12 ottobre 2021 a. a. a. L'Europa se l'è presa nell'Aukus e ancora non riesce a farsene una ragione.

Accorgersi adesso che l'Europa rischia di diventare un «oggetto e non un attore» è perfino ridicolo se non fosse tragico.

Temo che se si va avanti così l'Europa finirà come pietanza e non come commensale».

«Ne parlerò con Blinken», cioè il segretario di Stato Usa, aggiunge Borrell

Era il 2019, Borrell e i suoi compagni di Commissione ci sono arrivati due anni dopo. (LiberoQuotidiano.it)

La notizia riportata su altre testate

Una lettura della storia oggi condivisa da 25 Stati Usa, dalla California al Minnesota, dall’Alaska alla Lousiana. È quanto emerso dai colloqui di Doha tra Stati Uniti e talebani sul futuro dell’Afghanistan. (Corriere della Sera)

Venezia è solo la punta dell’iceberg di quello che accadrà a molte città di mare che nell’arco di qualche decennio rischiano di finire sott’acqua Questo il pensiero del presidente di Federlogistica Conftrasporto Luigi Merlo espresso nel corso della presentazione del progetto europeo Co. (LaPresse)

(Costal climate core service), nella prima giornata dell’Earth technology expo alla Fortezza da Basso, a Firenze, dove fino a sabato va in scena la rassegna delle eccellenze del made in Italy dedicate alle tecnologie per la protezione dell’ambiente (LaPresse)

America-Cina di Lunedì 11 ottobre 2021

Lo sviluppo fisico dei giovani cinesi è considerato l’effetto della velocissima avanzata dell’economia nazionale che ha portato in pochi decenni al miglioramento della qualità della vita. La notizia – apparentemente minore – è rimbalzata la scorsa settimana in Cina, nel corso delle celebrazioni per il 72° anniversario del governo del Partito Comunista. (Il Riformista)

Si restringono gli investimenti considerati vietati dalla Cina, sia agli operatori stranieri sia a quelli locali. 3' di lettura. La negative list, pubblicata per la prima volta nel 2018, subisce un’ulteriore sforbiciata. (Il Sole 24 ORE)

Ormai il quadro geopolitico è ben delineato e sarebbe indice miope e irresponsabile celare o anche solo sfumare i contorni di una sfida non solo annunciata, ma ormai esplicitamente declamata tra Stati Uniti e Cina (Analisi Difesa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr