Investire in una casa conviene a livello mondiale: ecco dove i prezzi salgono di più

Investire in una casa conviene a livello mondiale: ecco dove i prezzi salgono di più
idealista.it/news ECONOMIA

Nel secondo trimestre 2021 infatti i prezzi delle case nelle città del mondo sono saliti del 9,8 per cento (del 9,2 per cento a livello nazionale).

Ecco chi conduce la classifica secondo il Knight Frank Global Residential Cities Index e dove si collocano le città italiane in questo ranking.

Meglio va a Torino, Roma e Milano, i cui prezzi residenziali salgono rispettivamente del 1,5%, 1,8% e 2,6 per cento collocando le città a quota 130, 129 e 122 nella classifica

Autore: Redazione. (idealista.it/news)

Se ne è parlato anche su altre testate

Al contrario, la città che vede i suoi prezzi aumentare di più è Rieti (+2,3%) e i costi delle case sono pari a 1.183 euro al metro quadro. A Rieti città l'aumento è dell'11,5% mentre in provincia dell''1,2% (ilmessaggero.it)

A parte i numeri, però, l’elemento indicativo è che in gran parte questo fatturato appartiene al residenziale. Il futuro sarà probabilmente il “condominio a cinque stelle”, un ibrido tra le forme di residenziale e ricettivo (idealista.it/news)

Anche un aumento della disoccupazione o un aumento dei tassi di interesse possono portare a gravi problemi di pagamento. Ciò non può essere attribuito esclusivamente ai bassi tassi di interesse.» Una delle conseguenze è che, ad eccezione dei danesi, in nessun luogo in Europa le famiglie sono così profondamente indebitate come nei Paesi Bassi, dice NOS. (+31mag.nl)

Effetto smart working, in Liguria il mercato immobiliare vola

Sono oltre 3.300 gli appartamenti a Venezia destinati all’affitto turistico e sottratti alla residenza, in una città storica dove i posti letto sono complessivamente (alberghi compresi) più di 49 mila: praticamente uno per ognuno dei suoi 51 mila abitanti. (La Nuova Venezia)

Da un lato le aspettative verso le nuove infrastrutture, come il Terzo Valico, che permetteranno a Genova e alla Liguria di diventare raggiungibili più velocemente e, di conseguenza, di essere maggiormente appetibili sul mercato, dall’altra la tendenza sviluppata nella pandemia a trasformare le seconde case, sopratutto nelle riviere e nei borghi dell’entroterra, in una prima abitazione da dove si può continuare a lavorare a distanza con il valore aggiunto di essere in un bel posto e in un ambiente a dimensione umana (La Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr