Libia, "operazione segreta Francia-Egitto contro trafficanti esseri umani"

Adnkronos ESTERI

Nata inizialmente come operazione di sorveglianza elettronica in chiave antiterrorismo, la missione ha avuto come obiettivo anche bande di trafficanti di esseri umani e contrabbandieri, con almeno 19 attacchi aerei che hanno causato centinaia di vittime civili, molte delle quali colpite probabilmente per errore.

Dai documenti emerge che l'operazione, avviata sotto la presidenza di Francois Hollande, è stata poi confermata da Emmanuel Macron, che ha così rinsaldato l'alleanza militare tra Parigi e il governo del generale Abdel Fattah al-Sisi

Francia e Egitto portano avanti dal febbraio del 2016 una missione segreta, l''Operazione Sirli', che ha come teatro la regione desertica occidentale dell'Egitto, che si estende da Nilo al confine con la Libia (Adnkronos)

La notizia riportata su altri giornali

David Okereke, attaccante del Venezia, ha parlato ai microfoni del sito ufficiale del club lagunare. Solo 6 anni fa giocavo in Serie D alla Lavagnese, ero lontano da casa eppure ho avuto la fortuna di conoscere molta gente che mi ha voluto bene e spronato a non mollare mai: sono loro quelli che ringrazio. (Calcio In Pillole)

Venezia, parla Okereke – David Okereke, attaccante e vero trascinatore del Venezia in questo inizio di stagione, ha parlato in conferenza stampa, raccontando questo suo splendido momento di forma e, anche, il suo gol più emozionante siglato fin ora in Serie A. (Europa Calcio)

Okereke ha parlato ai microfoni dei canali ufficiali del Venezia, prossimo avversario dell’Inter in Serie A nella sfida in programma sabato alle 20.45. (Inter-News)

I dati dovrebbero essere vagliati, per concentrarsi sui terroristi sospetti, ma i francesi coinvolti “si rendono conto molto in fretta – scrive Disclose – che sono utilizzati per uccidere civili accusati di contrabbando Utilizzando un piccolo aereo di sorveglianza, fornito dall’intelligence militare francese, si comunicano informazioni agli egiziani sui veicoli in transito in questa parte del deserto libico. (La Stampa)

Così la senatrice Emma Bonino intervistata a ‘Un giorno da pecora’ su Rai Radio1 C’è un tempo per ogni cosa, il mio era 10 anni fa, nel 1999. (LaPresse)

«Il problema del terrorismo non è mai stato affrontato» si legge in una nota del dipartimento dell'intelligence militare di Parigi. Si tratta semplicemente di contrabbandieri beduini». (il Giornale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr