Centri estivi aperti dal 15 giugno, ma dagli asili nido arriva un nuovo grido d'allarme

Today Today (Interno)

Aprono e apriranno nei prossimi giorni oratori, centri estivi, agriturismi e fattorie didattiche, si adattano cortili di scuole e parchi pubblici.

Problemino: nel decreto Rilancio gli asili nido non sono menzionati.

Su altri giornali

Abbiamo stanziato 2 milioni di euro per la parte dai 7 ai 17 anni e 4 milioni di euro per la parte 0 – 6 anni. L’obiettivo di Regione Liguria è quello di ripartire tutti insieme come regioni, in caso contrario la Liguria farà da sé. (Riviera24)

I mesi successivi saranno a carico delle imprese, già martoriate da mesi di inattività e per le quali non è prevista la riapertura", è la denuncia che oggi porta a manifestare nelle piazze italiane i nidi e le scuole raccolte dal comitato EduChiAmo, con i genitori che non sanno cosa potranno e dovranno fare a settembre. (La Repubblica)

L’importo massimo concedibile sarà di €30.000,00 per ogni struttura e sarà assegnato secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande, fino ad esaurimento delle risorse. (Castellinews.it)

“Il servizio nido deve essere messo nelle condizioni di ripartire, per i bambini, per le famiglie, per tutti i professionisti che ci lavorano”, conclude Bottan. Per i nidi privati la situazione è drammatica, soprattutto il Lombardia: chiusi dal 21 febbraio, non potranno riaprire prima di settembre, a condizioni per altro tutte da capire. (Varesenews)

“Come Regione Liguria vogliamo far sopravvivere tutti i luoghi che si occupano dei bambini più piccoli. Su questo fronte stiamo lavorando come regioni unitariamente per cercare di prevedere una ripartenza comune. (LaVoceDiGenova.it)

Roma, 21 mag – E’ ormai difficile capire se c’è davvero una categoria contenta dell’operato del governo per fronteggiare la crisi economica. “La perdita dei servizi privati si tradurrà in un baratro sociale, economico ed educativo che tutti sottovalutano”, ha precisato D’Alessandro. (Il Primato Nazionale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr