Enrico Borghi (Pd): "Sul Copasir si scaricano le tensioni della destra"

Enrico Borghi (Pd): Sul Copasir si scaricano le tensioni della destra
la Repubblica INTERNO

"I presidenti ricordano che la presidenza spetta all'opposizione, ma né Fico né Casellati dispongono di poteri per dimissionare il presidente leghista Volpi

La Lega dovrebbe fare un passo indietro, ma non lo fa, perché è in corso una partita tutta interna alla destra.

"Sul Copasir si scaricano le tensioni della destra", sostiene Enrico Borghi, membro del Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica e responsabile sicurezza nella segreteria del Pd. (la Repubblica)

Su altri media

I Presidenti infine -conclude la nota- chiariscono che il Copasir allo stato attuale può operare nella pienezza delle sue funzioni". "Ancora più incomprensibile è l'affermazione finale contenuta nella missiva dei due presidenti, secondo i quali l'organo potrebbe intanto operare anche in contrasto con la legge. (Adnkronos)

Milano, 8 apr. Il progetto c’è già, arriva dopo 30 anni di studio ed è costato 100 miliardi di lire”, ha aggiunto parlando di “100mila posti di lavoro” per la sua realizzazione (LaPresse)

E’ evidente – aggiunge il capogruppo Fdi all’Ars Elvira Amata – che, grazie alla linea della nostra presidente e al lavoro dei rappresentanti nell’Isola, Fratelli d’Italia diventa un movimento che attrae ogni giorno sempre più”. (Tempo Stretto)

Vitalizi, voto su Del Turco: Lega-M5S lasciano Consiglio presidenza Senato

(LaPresse) – Secondo quanto si apprende da fonti parlamentare, ci sono stati attimi di tensione oggi in Consiglio di Presidenza al Senato. Dal Pd fanno sapere che la richiesta di soppressione della revoca è per “motivi umanitari”. (LaPresse)

E di quale capacità ha di guidare il Paese Come mai Salvini e Meloni vogliono governare insieme l’Italia, comandano da alleati in più di metà delle Regioni, e poi si menano come fabbri per la poltrona di una Commissione parlamentare? (LA NOTIZIA)

Nel frattempo ci adopereremo per aiutare ad attuare tutte quelle scelte utili al bene della città di Opera Ognuno è innocente fino a prova contraria e non saremo certo noi a cavalcare l’onda del giustizialismo per opportunismo politico anche se , è bene ricordarlo ,nel 2018, come Fratelli d’Italia, abbiamo fatto la scelta di correre in solitaria sedendo oggi all’opposizione. (MI-LORENTEGGIO.COM.)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr