Bologna-Verona, Sinisa in due parole: "Sono partite da vincere per forza"

Bologna-Verona, Sinisa in due parole: Sono partite da vincere per forza
La Repubblica SPORT

“Non è che trovi sempre l’Atalanta, ma a Bergamo la nostra disperazione in fase difensiva m’è piaciuta e spero di vederla sempre”.

Il che non significa affatto sottovalutare l’avversario, zero punti dopo due giornate: “Zero punti, ma classifica bugiarda, l’Inter per 20 minuti soprattutto, l’hanno messa in difficoltà e se è vero che hanno perso Zaccagni hanno acquistato un ottimo centravanti come Simeone”. (La Repubblica)

Se ne è parlato anche su altri media

Aspettando notizie dall’infermeria, con l’emergenza il Bologna scopre un nuovo Nicolas Dominguez e. di Marcello Giordano. Ci sono due buone notizie, in coda a Bologna-Verona. Aspettando notizie dall’infermeria, con l’emergenza il Bologna scopre un nuovo Nicolas Dominguez e ringrazia il solito Mattias Svanberg, che conferma la vena realizzativa. (Il Resto del Carlino)

Credo sia merito di tutta la squadra, di ogni reparto, inoltre sono arrivati giocatori che ci hanno dato fiducia, in primis Arnautovic. Il Verona è una squadra forte e fisica, si mettono uomo contro uomo a tutto campo, quindi ne è uscita una partita tosta: nel primo tempo abbiamo sofferto, poi ci siamo detti che dovevamo giocare di più e meglio la palla e così è stato. (Zerocinquantuno.it)

Mihajlovic (SKY): "Una delle vittorie più belle da quando sono qui"

L'Hellas così non ha avuto più le palle scoperte che gli abbiamo lasciato nel primo tempo. "Se vogliamo raggiungere il nostro obiettivo, ovvero stare il più vicino alle prime sette, dobbiamo migliorare la fase difensiva - commenta -, perché poi alla fine un gol lo facciamo. (La Gazzetta dello Sport)

E’ una vittoria meritata, e con questo spirito sicuramente è una tra le più belle da quando sono qua”. “Nel primo tempo non abbiamo fatto quello che avevamo preparato in settimana. (Calcio Hellas)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr