Enria, ipotesi ricalcolo dividendi banche su scenari embargo

Alto Adige ECONOMIA

- BRUXELLES, 30 GIU - La Bce potrebbe chiedere alle banche di prepararsi ai contraccolpi economici di un taglio delle forniture di gas e tenerne conto anche sulle politiche dei dividendi.

Le proiezioni macroeconomiche dello staff dell'Eurosistema di giugno 2022 introducono per la prima volta uno scenario al ribasso che comporta una possibile recessione nel 2023 a seguito di interruzioni dell'approvvigionamento energetico dell'area dell'euro", ha inoltre detto

Con il rischio di "uno scenario macroeconomico peggiore rispetto a quello previsto, se ci fosse un embargo sul gas e se partisse una recessione le prospettive per le banche potrebbero essere peggiori"", ha spiegato Andrea Enria, presidente del Consiglio di vigilanza dell'istituto centrale, in audizione in commissione Affari economici al Parlamento europeo. (Alto Adige)

La notizia riportata su altri media

Buoni per ora i bilanci bancari: “Nel primo trimestre del 2022 - ha sottolineato il banchiere - l’aumento dei rendimenti e la continua crescita dei prestiti hanno sostenuto livelli positivi dei proventi netti da interessi” (SoldiOnline.it)

Il discorso di Enria ha accelerato le vendite sulle banche a Piazza Affari, Unicredit perde il 5,2% e Intesa Sanpaolo il 4,21%, mentre il Ftse Mib è in rosso per il 2,23% In questo scenario incerto il presidente ha evidenziato che alle banche verrà proposto il ricalcolo dividendi su scenari avversi, rivedendo le previsioni sui livelli patrimoniali in uno scenario più rischioso che includa anche potenzialmente un embargo sul gas o una recessione". (Milano Finanza)

Mentre un aumento graduale dei tassi d'interesse, come proposto dalla Bce, sarebbe generalmente vantaggioso per le banche, Enria ha avvertito che esiste anche il rischio di un aumento più brusco e disordinato dei tassi, che colpirebbe i clienti, soprattutto in caso di leva finanziaria elevata. (Investing.com Italia)

D'altra parte, ha però sottolineato Enria nel corso di un'audizione al Parlamento europeo, "il graduale aumento dei tassi di interesse porta benefici alle banche nel loro complesso. Alla Vigilanza bancaria della BCE, ha concluso Enria, "proporremo alle banche di ricalcolare i loro previsti livelli patrimoniali in scenari avversi e di usarlo per i piani di distribuzione dei dividendi" (Finanza Repubblica)

"A seguito di interruzioni dell'approvvigionamento energetico dell'area euro, le nostre proiezioni macroeconomiche introducono per la prima volta uno scenario al ribasso che comporta una possibile recessione nel 2023". (L'HuffPost)

"Il graduale aumento dei tassi di interesse porta benefici alle banche nel loro complesso. Peraltro su quest'ultimo aspetto si sta portando avanti una indagine presso le stesse banche, così come analisi ad hoc sull'efficienza e la "diversità" nei Consigli di amministrazione (Tiscali Notizie)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr