Migranti, Di Maio: In Libia ora abbiamo interlocutore per affrontare tema

Migranti, Di Maio: In Libia ora abbiamo interlocutore per affrontare tema
LaPresse ESTERI

(LaPresse) – “E’ chiaro ed evidente che il tema dei migranti va affrontato gestendo i flussi con molta attenzione, e gestendo i confini al sud della Libia, e ne ho parlato con il premier libico”, ora “finalmente abbiamo un interlocutore, diamoci tempo di affrontare i temi, lavoriamo insieme per ottenere gli obiettivi economici, dei diritti umani, della stabilità della regione”.

Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio su Radio Anch’io

Milano, 7 apr. (LaPresse)

Su altre testate

(Adnkronos) - "Le politiche migratorie del governo attuale sono sempre più pesanti. Denuncia in proposito padre Zanotelli che "in questa grave situazione diventa ancora più micidiale la politica della Ministra degli Interni, Lamorgese, che trattiene nei porti italiani, per banalità burocratiche, le navi delle Ong". (SassariNotizie.com)

Advertising. globalistIT : -. Ultime Notizie dalla rete : accusa Zanotelli. Globalist.it. "Come ogni mercoledì del mese (da ormai 3 anni), - ricorda- saremo dalle 15 alle 18 in piazza Montecitorio , davanti al Parlamento, per contestare le politiche migratorie, razziste e . (Zazoom Blog)

che, in questi mesi primi tre mesi ha intercettato in mare,( con l’aiuto dell’Italia! Ed ora le navi salva-vite vengono anche trattenute nei porti italiani per la quarantena, disposizioni sanitarie che però non vengono applicate alle navi commerciali. (Farodiroma)

Migranti, padre Zanotelli: “Politica Lamorgese è micidale”

Padre Zanotelli non condivide il modus operandi del ministro dell’Interno: " Ora le navi salva-vite vengono anche trattenute nei porti italiani per la quarantena, disposizioni sanitarie che però non vengono applicate alle navi commerciali. (Tiscali.it)

E’ inaccettabile che lo Stato metta sotto processo chi espleta un compito che spetta proprio al governo: salvare vite umane. (Adnkronos) - "Le politiche migratorie del governo attuale sono sempre più pesanti. (SassariNotizie.com)

E’ inaccettabile che lo Stato metta sotto processo chi espleta un compito che spetta proprio al governo: salvare vite umane. Queste persone che fuggono da guerre, fame e cambiamenti climatici, di cui noi paesi ricchi siamo responsabili, non sono migranti, ma profughi, rifugiati che hanno diritto all’accoglienza (Padova News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr