Vaccini, corsa interrotta: la campagna accelera ma ecco un altro stop, giallo AstraZeneca

Vaccini, corsa interrotta: la campagna accelera ma ecco un altro stop, giallo AstraZeneca
LA NAZIONE INTERNO

In questa settimana le fialette di AstraZeneca, quelle che al momento sono riservate soprattutto ai settantenni, arriveranno in quantità quasi irrilevanti.

Ma c’è anche una fascia molto ampia di patologie ancora in fascia B e aspettano solo venga riaperta la piattaforma

Domani perché nella stima delle dosi disponibili c’erano i margini per prolungare le prenotazioni di un’alta giornata.

Oggi come giornata di recupero del 1° aprile, saltato per il mancato rifornimento di AstraZeneca. (LA NAZIONE)

Se ne è parlato anche su altri media

Il vaccino AstraZeneca non dà fiducia e i cittadini, se possono, lo evitano. Dai 1677 casi di Pasquetta si è passati a 1694 di ieri, 300 in più in una sola settimana. (Gazzetta del Sud - Edizione Messina)

Spirlì: «Somministrazione più efficace». «L’avvio delle prenotazioni per gli over 70 e l’imminente attivazione della piattaforma per le istanze dei caregiver – spiega il presidente della Giunta, Nino Spirlì – miglioreranno sensibilmente la nostra campagna vaccinale. (Corriere della Calabria)

Inoltre, mi dispiace che il portale online per le prenotazioni abbia subito un nuovo e brusco stop, ma dobbiamo avere tutti pazienza in attesa che le case farmaceutiche ci inviino quanto dovuto» Proprio per questo, in settimana useremo solamente dosi AstraZeneca e Pfizer che avevamo già accantonato per sicurezza. (TrevisoToday)

Vaccini a Napoli, gli universitari in fuga: il 50 per cento dice no ad AstraZeneca

«È vero, queste richieste oggi sono state continue e questo ha generato un enorme problema nel normale smaltimento della fila. Direttore generale dell'Asl Na1 Ciro Verdoliva: «Attese anche di 3 ore, ma non è colpa nostra» - Ansa /CorriereTv. (Corriere TV)

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati Per i più giovani. (ilmattino.it)

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati In Campania l’asticella delle defezioni di chi è stato convocato per la vaccinazione con AstraZeneca è salita di circa il 5-10 per cento rispetto all’ultima settimana di marzo raggiungendo in media circa il 35 per cento. (ilmattino.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr