Adesione al servizio di consultazione delle e-fatture: nuova proroga al 30 giugno 2021

Ipsoa ECONOMIA

In particolare, quanto alle modalità con cui l’Agenzia delle Entrate memorizza e rende disponibili in consultazione agli operatori IVA, o agli intermediari dagli stessi delegati, le fatture elettroniche emesse e ricevute nonché, ai consumatori finali, le fatture elettroniche ricevute, nel dicembre 2018 è stata prevista l’introduzione di una specifica funzionalità, da rendere disponibile nell’area riservata del sito internet dell’Agenzia delle Entrate, per consentire agli operatori IVA o un intermediario appositamente delegato ovvero al consumatore finale di aderire espressamente al servizio di “Consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche o dei loro duplicati informatici”

Con il provvedimento n. (Ipsoa)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Ancora in corso le interlocuzioni con il Garante Privacy per garantire la sicurezza del nuovo sistema di conservazione dei dati per otto anni. Arriva in extremis la proroga al 30 giugno 2021 per aderire al servizio di consultazione delle fatture elettroniche. (Il Sole 24 ORE)

633/1972, si configura per il soggetto passivo l’obbligo di assicurare tre fattori: l’autenticità dell’origine, l’integrità del contenuto e la leggibilità della fattura. (Consumatore.com)

Nella stessa data è stato pubblicato il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate contenente lo slittamento della scadenza. (Money.it)

Fatture elettroniche, il servizio di consultazione e la proroga infinita per l’adesione: scadenza 30 giugno. Con l’ultima proroga disposta dall’Agenzia delle Entrate si interviene sul provvedimento originario del 30 aprile 2018 e si riscrivono i tempi che riguardano l’adesione alla consultazione delle fatture elettroniche o dei loro duplicati informatici: il periodo transitorio non si conclude più il 28 febbraio ma il 30 giugno 2021. (Informazione Fiscale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr