Quelle femministe contro il ddl Zan

La Stampa INTERNO

E’ uno dei mille distinguo, che per un verso e per l’altro, stanno minando il percorso di questo decreto.

A forza di guardare il dito, si perde di vista la luna.

Questo contenuto è riservato agli abbonati 1€ al mese per 3 mesi Attiva Ora Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito 3,50 € a settimana Attiva Ora Tutti i contenuti del sito,. il quotidiano e. gli allegati in digitale Sei già abbonato?

Nel caso del ddl Zan contro l’omotransfobia, su queste pagine ieri Marina Terragni ho sostenuto che il decreto non va bene, perché imbarca anche un concetto di identità di genere sbagliato, ossia la possibilità di un uomo di definirsi donna, senza una certificazione ufficiale. (La Stampa)

Ne parlano anche altre fonti

Draghi, che non ha alcuna intenzione di spingere la Lega fuori dalla maggioranza, sarà certamente disposto a fare il possibile per evitare la rottura. La spinta verso lo scontro frontale sulla legge Zan sarebbe dunque incomprensibile se in ballo ci fosse solo una legge contro le violenze o le discriminazioni ai danni di gay e trans. (Il Dubbio)

Persino loro, però, trovano l’isteria attorno al ddl Zan e la costante pressione affinché venga approvato eccessiva. Cioè, sarà anche cambiato il mondo, ma io continuo a pensare che la repressione sessuale non si supera con la repressione penale”. (Il Primato Nazionale)

(Agenzia Vista) Genova, 30 aprile 2021. Arlo il gatto che va a spasso sulle spalle della proprietaria a Genova. Arlo è un gatto del bengala che ha una passione molto particolare: andare a passeggio, ma sulle spalle della padrona nel centro di Genova (La7)

Omotransfobia: le misure di contrasto del Ddl Zan

Faccia pace con sé stesso e conservi un briciolo di coerenza. Il Ddl Zan è pronto per essere votato e diventare legge. (LiberoQuotidiano.it)

Sergio Manuel Binelli, consigliere comunale della Lega a Comano Terme, ha depositato una querela contro GayBurg (noto blog di cultura ed informazione gay) per diffamazione a mezzo stampa: lo scorso aprile tale blog ha pubblicato due articoli ravvicinati proprio contro Binelli, dopo che quest’ultimo aveva criticato un loro testo intitolato “Arcilesbica da vomito: vogliono il ddl Zan per loro stesse, ma chiedono la discriminazione di altri gruppi”. (la VOCE del TRENTINO)

Il Disegno di legge Zan (che prende il nome dal deputato del Pd, Alessandro Zan, relatore del testo approvato alla camera) vorrebbe sanare questa lacuna. Anche in questo caso, il ddl Zan andrebbe ad aggiungere a questa condizione elementi legati al sesso, al genere, all’orientamento sessuale o identità di genere. (Nurse Times)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr