Auto elettrica, chi l’acquista in Italia risparmia 11mila euro in 16 anni rispetto a una a benzina

Auto elettrica, chi l’acquista in Italia risparmia 11mila euro in 16 anni rispetto a una a benzina
la Repubblica ECONOMIA

Un pensionato tedesco che usi l’auto con moderazione (7.500 chilometri l’anno) risparmierebbe 300 euro l’anno acquistando un’elettrica di medie dimensioni di seconda mano (comprata nuova nel 2020).

Al secondo posto c’è la plug-in hybrid, alimentata da energia elettrica e benzina e ricaricabile con spinotto, con 77.500 euro.

La direttiva sull’etichettatura delle automobili, spiega l’organizzazione, è di 22 anni fa, quando le auto elettriche non erano neanche sul mercato. (la Repubblica)

Ne parlano anche altri giornali

Quelle che pure dovrebbero essere ben spiegate, a un acquirente. Gli amanti dei motori “veri” che auspicano diffusione degli eco-carburanti a discapito delle auto elettriche, applaudono all’ultimo studio divulgato dall’ITS della University of California. (Automoto.it)

Attualmente sta infatti collaborando con i produttori locali di auto come Saic Motor, Changan Automobile e Gac Group. Come parte dell'accordo, Huawei si impegnerebbe ad acquisire delle quote della Chongqing Sokon Holdings, il più grande azionista della Sokon, che è quotata a Shanghai (La Gazzetta dello Sport)

Non lo è mai stata, come nessun regime di monopolio ha mai apportato benefici a lungo termine in materia di evoluzione ed occupazione. Fondati timori occupazionali. A temere, come si accennava in apertura, sono proprio i rappresentanti della filiera automotive. (Autoblog)

Morand Cars lancerà nel 2023 un'hypercar che sarà sia ibrida sia elettrica

Secondo quanto riferisce il rapporto, Huawei starebbe discutendo con il costruttore Chongqing Sokon per acquisire una partecipazione che le permetterebbe di controllare la Chongqing Jinkang New Energy Automobile. (HDmotori)

Ma sono solo alcuni dei marchi che stanno lavorando incessantemente sull’auto elettrica per conquistare il mercato locale e espandersi oltre. A Zhaoqing questi soldi si vedono: l’impianto è stato costruito in 15 mesi, e non c’è burocrazia (FormulaPassion.it)

Il costruttore svizzero Morand Cars ha in progetto di lanciare nel 2023 una nuova supercar che sarà proposta sia con un powertrain ibrido sia con uno completamente elettrico. L'obiettivo è mantenere il peso del modello elettrico sotto i 1.250 kg (1.370 kg quello dell'ibrida). (HDmotori)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr