Primo vaccino anticovid cinese, Pechino dà l’Ok: verrà iniettato ai soldati

Primo vaccino anticovid cinese, Pechino dà l’Ok: verrà iniettato ai soldati
Fanpage.it Fanpage.it (Esteri)

CanSino si è rifiutata però di rivelare se l'inoculazione del vaccino sarà obbligatoria o facoltativa sui militari indicati da Pechino, sostenendo che si tratta di segreto militare.

È stata la stessa azienda lunedì ad annunciare che la Commissione militare centrale cinese ha approvato l'uso del vaccino sui militari il 25 giugno scorso.

Su altri media

Covid-19 - Oggi Salvini a Mondragone: Campania a quota zero. Oltre la metà dei nuovi positivi al SarsCov2 (97) è in Lombardia, che rimane il problema principale della pandemia in Italia; segue l’Emilia Romagna (+21). (Il Fatto Quotidiano)

Come spiega oggi Repubblica in un articolo a firma di Elena Dusi, il vaccino non è ancora al 100%. Sgomberiamo però subito il campo dai dubbi: la somministrazione, in realtà, non è ancora la prova incontrovertibile che il vaccino funzioni. (La Legge per Tutti)

Dobbiamo elaborare una procedura inequivocabile per determinare quale sarebbe un livello equo di questo ritorno in cambio della diffusione del vaccino di dominio pubblico. Il tempo stimato per lo sviluppo di un vaccino COVID-19 è di circa 18 mesi o meno, il che sarebbe un record di velocità assoluta. (Quotidiano Sanità)

Nella capitale, scrive Cnn, quasi 8 milioni di cittadini (più di un terzo della popolazione) sono stati sottoposti al tampone e il numero di test giornalieri è passato da 40mila a 450mila. Solo una persona per famiglia potrà uscire, solo una volta al giorno, per comprare alimenti e medicine. (Il Fatto Quotidiano)

E in 101 personalità del mondo dello spettacolo, della cultura, dell'economia e della politica si sono impegnate in prima persona perché questa richiesta venga accolta. Coronavirus, gli aggiornamenti live L'appello è arrivato da Muhammad Yunus, Premio Nobel per la pace. (Sky Tg24 )

L'azienda di Hong Kong CanSino Biologics che lo ha sviluppato, insieme all'Istituto di biotecnologia di Pechino, parte dell'Accademia militare per le scienze mediche, ha riferito che il vaccino ha "un profilo di sicurezza buono" ed il potenziale per prevenire la malattia causata dal nuovo coronavirus. (Adnkronos)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr