Agli arresti domiciliari per sfruttamento del lavoro continua a gestire l'attività: portata in carcere [notiziediprato.it]

Agli arresti domiciliari per sfruttamento del lavoro continua a gestire l'attività: portata in carcere [notiziediprato.it]
notiziediprato.it INTERNO

h 13:14 commenti. Agli arresti domiciliari per sfruttamento del lavoro continua a gestire l'attività: portata in carcere. Il tribunale ha accolto la richiesta della procura di rinchiudere in carcere l'imprenditrice arrestata una decina di giorni fa con il marito.

Datori di lavoro che garantivano anche vitto e alloggio in un appartamento confinante con la ditta, sovraffollato e in uno stato igienico-sanitario più che degradato

Datori di lavoro che garantivano anche vitto e alloggio in un appartamento confinante con la ditta, sovraffollato e in uno stato igienico-sanitario più che degradato. (notiziediprato.it)

Ne parlano anche altre fonti

A., 23enne, è stato arrestato dai carabinieri della Compagnia di Ivrea. ivrea. (La Sentinella del Canavese)

L’uomo era stato assegnato ai domiciliari dopo l’arresto, nel mese d’agosto dello scorso anno, con l’accusa d’aver rapinato del portafogli e dello smartphone ad un cinquantenne. È accusato di evasione dai domiciliari, il 30enne, d’origine nigeriana, di Corigliano, arrestato dai carabinieri della compagnia ausonica. (Gazzetta del Sud - Edizione Cosenza)

L'uomo ha provato a nascondersi maldestramente sotto le coperte del letto della madre del 35enne che, in quel momento stava dormendo. Entrati in casa, gli agenti si sono trovati di fronte a una scena surreale: nell'abitazione vi era un secondo pregiudicato che non era autorizzato a trovarsi lì. (BariToday)

Romeo, 17enne ucciso a Formia: va ai domiciliari il coetaneo che lo ha colpito

A più riprese il 16enne è scoppiato a piangere ed è stato necessario intervallare l'interrogatorio con diverse pause. Per gli investigatori in via Vitruvio c'è stata una rissa e i giovani di Formia hanno provocato la comitiva di Casapulla. (La Repubblica)

Il ragazzo di 16 anni accusato di aver ucciso il 17enne di Formia Romeo Bondanese questa mattina è stato trasferito agli arresti domiciliari. La famiglia chiede giustizia e chiede di capire che cosa sia successo, perché qui non si capisce bene ancora cosa sia successo. (Fanpage.it)

Secondo lo zio della vittima, Salvatore Orsini, ci sarebbe stato anche un problema di ‘ritardi nei soccorsi e nessuno sul posto ha saputo fermare l’emorragia’”. (L'HuffPost)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr