Vaccinazioni, mondo della scuola in subbuglio: "Vogliamo un'informazione chiara"

Vaccinazioni, mondo della scuola in subbuglio: Vogliamo un'informazione chiara
PalermoToday INTERNO

La Cisl Scuola è pronta a dare un contributo fattivo per la migliore riuscita della campagna vaccinale, perché la riteniamo arma indispensabile contro la pandemia.

“Il mondo della scuola è in subbuglio.

A dichiararlo è il segretario Flc Cgil Palermo Fabio Cirino, che in queste ore sta registrando le richieste del personale del mondo della scuola, che preme alla ricerca di informazioni certe.

Dopo il lancio della campagna vaccinale una settimana fa, improvvisamente interrotta, si rincorrono voci di tutti i tipi sulla prossima ripartenza e sulle modalità e regnano solo incertezza e caos. (PalermoToday)

La notizia riportata su altri giornali

Dieci insegnanti della scuola media di Fiume Veneto oggi si sono presentati al lavoro mostrando cartelli con la scritta “Privacy tua mors mea, no omertà sì vaccino”, chiedendo che il personale del mondo della scuola venga al più presto sottoposto alla vaccinazione. (Telefriuli)

E in attesa che questo problema burocratico venga sbloccato nei prossimi giorni, intanto 8.600 dosi di vaccino anti-covid restano in frigo, mentre l’Ulss sta valutando di aprire altri centri vaccinazione, oltre all’annunciata collaborazione con i medici di famiglia (TgVerona)

La falsa partenza dei vaccini è legata alla circolare che vieta alle Regioni di procedere alla chiamata tramite elenchi interni, in attesa delle liste ufficiali del Miur. Abbiamo ad esempio chiesto l’utilizzo delle mascheriche Ffp2 e l’assessorato aveva assicurato di provvedere invece ci confrontiamo sempre con strumenti ormai certificato come inadeguati” (MessinaToday)

Covid e scuola, lo studio: «Docenti maggior veicolo contagio, poco distanziamento tra principali cause» - Il Mattino.it

Inoltre, la riduzione delle consegne di scorte di AstraZeneca ha spinto i vertici dell’assessorato alla Sanità, come riporta Giacinto Pipitone in un articolo del Giornale di Sicilia in edicola, a rivalutare la tabella di marcia fissata appena qualche giorno fa. (Giornale di Sicilia)

La pandemia da Coronavirus ha devastato la scuola e un’intera generazione, costretta a fare tanti sacrifici in didattica a distanza. Draghi ha le idee chiare sulla scuola, tutti in classe: si studia il piano. (Oggi Scuola)

«La diffusione del COVID-19 si è verificata spesso durante incontri o pranzi di persona e successivamente si è diffusa nelle aule». Un nuovo studio americano rileva che gli insegnanti, ancora più degli stessi studenti, possono essere i più importanti veicoli di contagio nella trasmissione del Covid-19 nelle scuole. (Il Mattino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr