Difesa, Sottosegretario Pucciarelli: l’odierna partenza del Cacciamine ‘Viareggio’, nell’ambito del Gruppo Navale Permanente NATO di Contromisure Mine nel Mediterraneo, conferma l’impegno italiano per l’Alleanza

Difesa, Sottosegretario Pucciarelli: l’odierna partenza del Cacciamine ‘Viareggio’, nell’ambito del Gruppo Navale Permanente NATO di Contromisure Mine nel Mediterraneo, conferma l’impegno italiano per l’Alleanza
Sardegna Reporter ECONOMIA

Vi attende una missione impegnativa – ha evidenziato Pucciarelli agli uomini e donne del Viareggio – in cui contribuirete, sono assolutamente certa, a dimostrare una volta di più l’indiscussa professionalità, l’altissimo senso del dovere e l’incondizionato spirito di sacrificio che da sempre caratterizzano nel panorama internazionale l’agire dei militari della nostra Marina e di tutto il comparto Difesa. (Sardegna Reporter)

Su altre fonti

(Teleborsa) -hanno messo a punto la versione 2.0 delil convertitore di onde marine in energia elettrica per il Mediterraneo, dove le onde sono di piccola altezza e alta frequenza. (Teleborsa)

Ricavare energia dalle onde del mare: se ne parla molto ma si fa poco, ma ora l’Enea (l’agenzia nazionale per le nuove tecnologie e l’energia rinnovabile) e il Politecnico di Torino fanno un passo avanti: hanno messo a punto la versione 2.0 del PEWEC, il convertitore di onde marine in energia elettrica per il Mediterraneo, dove le onde sono di piccola altezza e alta frequenza. (La Stampa)

L’iniziativa porta la firma dell’ENEA e del Politecnico di Torino che oggi presentano una versione avanzata del sistema. Credits: Enea. (Rinnovabili.it) – Produrre elettricità dal mare con un sistema innovativo, a basso costo, adatto anche ai bacini chiusi e capace di competere con le tecnologie rinnovabili più mature. (Rinnovabili)

Al via test Enea-PoliTo per energia elettrica da onde del mare Agenzia di stampa Italpress

Energia dal moto ondoso che strizza l’occhio all’ambiente. Energia dal moto ondoso: in cosa consiste il progetto? (Periodico Daily - Notizie)

Sono stati adottati codici di ottimizzazione genetica, basati sul concetto di selezione naturale darwiniana, per ridurre il costo dell’energia del dispositivo. Queste tecnologie sono implementabili non soltanto nella fornitura di energia elettrica per usi domestici o civili, ma anche industriali (ad esempio nell’acquacoltura). (Agenzia Internazionale Stampa Estero)

Vuoi pubblicare i contenuti di Italpress.com sul tuo sito web o vuoi promuovere la tua attività sul nostro sito e su quelli delle testate nostre partner? Ciò garantirà un abbattimento del costo dell’energia, rendendo il dispositivo competitivo rispetto alle altre tecnologie rinnovabili più mature. (Italpress)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr