Covid e influenza, alla Asl di Teramo via con il doppio vaccino - ekuonews.it

ekuonews.it SALUTE

– Vaccini, oggi doppio battesimo.

Inizia infatti la tradizionale somministrazione del vaccino antinfluenzale che quest’anno si somma, per alcune categorie di soggetti, a quella della terza dose del vaccino anti-Covid.

Da oggi è possibile abbinare alla terza dose anti-Covid anche l’antinfluenzale per i pazienti ultrafragili.

A richiesta al vaccino antinfluenzale si può abbinare anche quello pneumococcico

Vaccino antinfluenzale. (ekuonews.it)

Ne parlano anche altre fonti

Contestualmente potranno fare anche la vaccinazione contro l'influenza Al via la co-somministrazione del vaccino antinfluenzale e della dose di richiamo contro il Covid per gli operatori sanitari del Policlinico di Bari. (Ilikepuglia)

Secondo la Fda i dati presentati dalla società hanno mostrato che le sue sigarette elettroniche hanno aiutato i fumatori a smettere o a ridurre significativamente il loro uso di sigarette, la principale causa di morte evitabile negli Stati Uniti (LaPresse/AP) – La Food and Drug Administration ha autorizzato le prime sigarette elettroniche negli Stati Uniti, affermando che i prodotti per lo svapo Vuse di R. (LaPresse)

"Evidenze" pur "limitate sulla co-somministrazione di vaccini influenzali stagionali inattivati con vaccini Covid-19 non hanno mostrato un aumento degli eventi avversi", viene indicato dopo l'ultima riunione. (AvellinoToday)

Che, più o meno, riprende le cose scritte nel volantino qui sotto Unico neo della giornata: non è stato permesso ai lavoratori dello spezzone “eretico” parlare al comizio in Piazza dei Martiri. (Come Don Chisciotte)

Gli oppositori alla legge stigmatizzano inoltre l'intenzione del legislatore di voler istituire una «sorveglianza elettronica di massa» su modello cinese. Mediante questa legge, inoltre, il Consiglio federale avoca a sé sempre maggiore potere a scapito del Parlamento e, in definitiva, del popolo. (Bluewin)

Quest’ultimo approccio può essere raggiunto "da un lato con maschere e distanza o dall’altro affidandosi all’approccio 2G invece di 3G”. In caso di peggioramento della situazione sul fronte pandemico il certificato Covid potrebbe essere limitato alle persone vaccinate o guarite dalla malattia: lo afferma Tanja Stadler, presidente del gruppo di esperti che consiglia il governo federale sul tema. (laRegione)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr