Valanga di controlli fiscali in arrivo: addio privacy, siamo tutti nelle mani del Fisco

ContoCorrenteOnline.it ECONOMIA

I limiti della privacy sono ora superabili nell’ottica della lotta all’evasione fiscale.

L’enorme quantità di dati a disposizione degli enti consente di effettuare controlli fiscali continui e specifici in relazione alle entrate e le uscite sul conto corrente

Vertiginoso aumento dei controlli fiscali per combattere l’evasione.

Gli strumenti utilizzati per i controlli fiscali, l’anonimometro. Il Decreto Capienze accenna agli strumenti che il Fisco utilizzerà per effettuare le dovute verifiche nella lotta all’evasione fiscale, al riciclaggio e al finanziamento di atti terroristici. (ContoCorrenteOnline.it)

Su altri giornali

La nuova normativa è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale 241 dell’8 ottobre 2021. E’ consentito il trattamento dei dati personali da parte di un’amministrazione pubblica serve per adempiere al pubblico interesse. (Tiburno.tv)

L’interesse pubblico come lasciapassare indiscriminato. La PA e le sue partecipate avranno un accesso agevolato ai dati personali dei cittadini qualora sia riconosciuta la finalità del pubblico interesse rispetto a quella del corretto trattamento dei dati stessi. (Money.it)

In qualsiasi caso per la prossima settimana è previsto un incontro tra i tecnici del governo e quelli del Garante Trascorso il termine si potrà comunque procedere a prescindere dall’acquisizione del parere del Garante. (Open)

La riforma del catasto si basa innanzitutto sulla predisposizione di strumenti per facilitare il processo di classamento degli immobili non censiti (o mal censiti). La revisione del catasto è uno dei punti principali della legge delega sulla riforma fiscale, che in quanto tale stabilisce solo le linee guida, saranno poi i decreti attuativi a declinare i principi fondamentali. (Money.it)

L’obiettivo è arrivare a consentire e un utilizzo più ampio nel tempo (8 anni) e nella quantità di dati (non solo quelli strettamente fiscali). Ridurre l‘evasione fiscale resta in cima all’agenda del Governo Draghi, che vuole dare un’accelerazione alle misure in atto per scovare i furbetti già dai primi mesi del 2022. (Wall Street Italia)

Se il parere non perviene in quel periodo di tempo, si potrà procedere lo stesso. Fisco, dall'Agenzia delle Entrate partono 340mila controlli per la lotta all'evasione (Sky Tg24 )

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr