Vaccini: nel Lazio 40 mila prenotazioni nella prima giornata di prenotazioni dopo la circolare dei 150 giorni

Vaccini: nel Lazio 40 mila prenotazioni nella prima giornata di prenotazioni dopo la circolare dei 150 giorni
Radio Colonna SALUTE

regione.lazio.it/main/home) e sono 14 mila le persone che hanno esercitato la possibilità di anticipare il proprio appuntamento accedendo alla sezione ‘gestione appuntamenti’.

Sono state nella sola giornata odierna 40 mila le prenotazioni effettuate al portale regionale (https://prenotavaccino-covid.

14 mila hanno già fatto richiesta in anticipo. Nel Lazio da questa mattina è già possibile prenotare il vaccino in applicazione della nuova circolare ministeriale dei 150 giorni. (Radio Colonna)

Ne parlano anche altre testate

L’incertezza sul futuro dello stabilimento Stellantis (ex FCA) di. Regione – Codici: “Le ultime operazioni forze dell’ordine rilanciano l’allarme usura nel Lazio” Roma, Terni, Salerno e Frosinone. Al centro dell’incontro le problematiche riguardanti. (TG24.info)

Rinnovo l’invito a chi non l’avesse ancora fatto a vaccinarsi e a chi ha completato il ciclo vaccinale a fare anche la terza dose Non mi stancherò di ripetere che il vaccino è, al momento, l’arma più efficace che abbiamo contro il virus e le sue continue mutazioni. (tvprato.it)

E' in quel momento che proprio per queste categorie particolari si è iniziato ad ipotizzare una terza dose per cercare di stimolare una reazione, terza dose che oggi è stata estesa invece a buona parte della popolazione". (MessinaToday)

Regione – Covid, verso il milione di dosi di richiamo

Lo comunica l’Unità di Crisi Covid della Regione Lazio Le nuove prenotazioni sono da stamani già allineate alla tempistica dei 150 giorni. (http://www.expartibus.it/)

Regioni: pressing per limitazioni ai non vaccinati. Intanto sale il pressing delle Regioni per approvare limitazioni ai soli soggetti non vaccinati. Queste le novità introdotte da una circolare del Ministro Speranza. (ZON.it)

“L’annuncio di anticipare il richiamo a 150 giorni del vaccino non può che trovarci d’accordo – commenta l’assessore alla Sanità, Alessio D’Amato –. Attualmente possono prenotare la dose “booster” gli over 40, gli over 18 vaccinati con Johnson&Johnson, i pazienti con elevata fragilità e quelli estremamente vulnerabili. (romah24.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr