La Gran Bretagna stupisce: “Entro luglio adulti coperti”. 500 mila iniezioni al giorno

La Gran Bretagna stupisce: “Entro luglio adulti coperti”. 500 mila iniezioni al giorno
La Stampa INTERNO

Il governo resta però cauto: i vaccini sembrano meno efficaci sulle varianti brasiliana e sudafricana, mentre funzionano su quella del Kent, ora prevalente nel Paese

Un programma che procede al ritmo di centinaia di migliaia di iniezioni al giorno, con punte di oltre mezzo milione.

Prima dose del vaccino anti-Covid a tutta la popolazione adulta entro la fine di luglio.

Il prossimo obiettivo prevede una dose entro aprile per gli over 50 e altre categorie a rischio, per poi passare al resto della popolazione adulta entro luglio. (La Stampa)

Su altri giornali

Dal 29 marzo si potrà ritornare alla regole del 6 ovvero 6 persone potranno incontrarsi all’aperto e da quel giorno si potrà anche fare sport all’aperto. Gli hotel possono riaprire e possono tornare gli spettatori ad alcuni eventi sportivi. (LondraNews)

In ogni caso, la road map a cui ha lavorato il governo britannico può essere suddivisa in quattro step lenti e progressivi. In Regno Unito il numero complessivo di nuovi casi continua a scendere settimana dopo settimana. (InsideOver)

L’amara verità è però un’altra: proprio in base all’accordo raggiunto, sulla base di motivazioni sanitarie, l’Unione europea può bloccare le importazioni di questo tipo di alimenti da paesi terzi, come è appunto ormai il Regno Unito. (Sky Tg24 )

Covid, campagna vaccinale col modello inglese: in cosa consiste

Johnson ha specificato come questo percorso riguarderà l'Inghilterra anche se le altre regioni potrebbero adottare misure simili Londra, inoltre, punta a un ritorno dei tifosi negli stadi dal 17 maggio con una capacita' limitata a un massimo di 10 mila persone. (AGI - Agenzia Italia)

Ma solo all’aperto. Era atteso da qualche giorno, dunque, l’annuncio del premier inglese sulle linee guida che scandiranno il calendario delle riaperture nelle prossime settimane. (Gambero Rosso)

VirgilioNotizie | 21-02-2021 23:18 L’azienda anglo-svedese avrebbe garantito al nostro Paese 5 milioni di dosi entro la fine del mese di marzo, ma ha già annunciato ulteriori ritardi per il mese di febbraio. (Virgilio Notizie)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr