“Riconoscimenti ai docenti che lavorano in estate”: così il ministro Bianchi vuole aprire le scuola dopo giugno

“Riconoscimenti ai docenti che lavorano in estate”: così il ministro Bianchi vuole aprire le scuola dopo giugno
La Stampa INTERNO

Mettiamo a disposizione le risorse per la scuola e poi la scuola saprà come investirle meglio».

I docenti sono stati immunizzati al 70% finora, «finiamo con loro, dopodiché arriveremo a vaccinare anche i piu' piccoli», ha spiegato il ministro.

A pensare ad un meccanismo premiale per il personale scolastico che garantirà il servizio nei mesi estivi è il Ministro dell'Istruzione, Patrizio Bianchi.

Per questo, è necessario trasmettere «il senso critico nell'uso degli strumento, anche degli strumenti che usiamo oggi

«Stiamo pensando a dei riconoscimenti per i professori che vogliono, che intendono lavorare dall'estate in avanti, per dare continuità e opportunità. (La Stampa)

Su altri media

La dirigente scolastica, oltre a comunicarlo ai genitori per chiedere la rimozione del materiale, ha informato dell'accaduto la Procura per i Minorenni di Salerno e i servizi sociali del Comune. Interpellata oggi dall'Ansa, la dirigente Mirella Amato ha preferito non commentare la vicenda «perché c'è un'inchiesta in atto». (Corriere del Mezzogiorno)

Bianchi ha aggiunto “La scuola della Repubblica segue la Costituzione, l’articolo 3 dice che nella nostra scuola non ci sono discriminazioni nei confronti di nessuno. Vaccinazioni nelle scuole, Bianchi: “Una strada da percorrere”. (Scuolainforma)

Prolungare i contratti dei supplenti delle segreterie e aumentare risorse economiche” Di. Questa mattina il Presidente dell’ANP, Antonello Giannelli, ha incontrato il Ministro dell’istruzione Patrizio Bianchi per discutere del Piano Scuola Estate 2021 e per rappresentargli le problematiche evidenziate dai dirigenti scolastici. (Orizzonte Scuola)

"La scuola va rivoluzionata: i ragazzi hanno in mano tutto il sapere del mondo, devono imparare a usarlo"

“Inventate gemellaggi con tutte le scuole del sud – ha proseguito – Chiediamo, chiediamo a Bologna e Reggio Emilia di trovare partner per lavorare insieme. L’idea di Bianchi per l’estate: “Gemellaggi tra le scuole del nord e del sud per ricucire il Paese” Di. (Orizzonte Scuola)

, che impattano la valutazione degli apprendimenti e la certificazione delle competenze, ma anche le prove INVALSI e l’esame conclusivo del secondo ciclo. Valutazione di fine anno e certificazione delle competenze AS 2020/21: come applicare le nuove regole – Corso accreditato. (Orizzonte Scuola)

Seconda cosa, il recupero degli apprendimenti a giugno c’è sempre stato con corsi specifici: magari si può pensare a una veste nuova di queste esperienze che, secondo me, hanno sempre funzionato poco Inoltre, sono certa che i ragazzi grandi non abbiano bisogno della scuola per ritrovarsi, sanno gestirsi in autonomia. (varesenews.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr