Dove circolano le varianti Covid in Italia: la situazione e le zone rosse regione per regione

Dove circolano le varianti Covid in Italia: la situazione e le zone rosse regione per regione
Fanpage.it INTERNO

Si segnala anche il caso di un operatore sociosanitario in forza all'ospedale dell'Aquila, vaccinato con richiamo, che è risultato positivo alla variante brasiliana.

La zona al momento più colpita dalla variante inglese è il Verbano-Cusio-Ossola, in particolare il Comune di Re che è entrato in zona rossa sabato.

Piemonte. Casi di variante inglese sono stati individuati anche in Piemonte, che si trova al momento in zona gialla. (Fanpage.it)

Ne parlano anche altre fonti

Ci hai insegnato tutto, tutto quello che facciamo lo facciamo grazie ai tuoi insegnamenti, e siamo sicuri che, anche da lassù, ci guiderai per perseguire con ogni mezzo i tuoi valori di dono del sangue ma soprattutto dono di sé stessi agli altri” (TorinoToday)

La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 9,1%. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 184 (+8 rispetto a ieri), 1.939 quelli negli altri reparti Covid (+40) (La Repubblica)

Quello che abbiamo vissuto nei mesi passati e’ stato sempre frutto di una mancata programmazione nel medio periodo. “O si introducono elementi di aggiustamento del sistema a fasce oppure rischiamo di trovarci in ritardo con l’accelerazione del virus, con la variante inglese nelle prossime settimane ci aspettiamo un incremento importante dei casi. (il Fatto Nisseno)

Covid: un anno di dolore, lotta e rinascita Cosa ti ha lasciato? Raccontacelo

Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui . Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. (Merate Online)

E in tal caso, sempre secondo le previsioni del CTS, mantenendo le attuali restrizioni si arriverà a metà marzo registrando circa 25.000 casi giornalieri Tuttavia, quanto sta succedendo nelle Province dove la variante inglese è sempre più diffusa - vedi quello che sta succedendo a Perugia, Chieti e Pescara - conferma che la variante inglese è molto più contagiosa rispetto a quella originaria. (Money.it)

Ognuno di noi porta nel cuore un’immagine, una frase, un volto: racconta il tuo ricordo nei commenti in fondo all’articolo. Poi le riaperture, la seconda ondata, l’arrivo dei vaccini e la speranza di ripartire più forti e uniti di prima. (L'Eco di Bergamo)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr