Torna a Fara in Sabina lo sportello impresa di Confartigianato

ilmessaggero.it ECONOMIA

Hanno partecipato all’incontro per la riapertura dello Sportello anche la Sindaca di Fara in Sabina, Roberta Cuneo, e alcuni membri del Consiglio Direttivo del gruppo Confartigianato sede zonale di Passo Corese, Ilario benedetti, Gianni Reali e Laura Cipriani.

«Insieme al Direttore di Confartigianato Imprese Rieti, Maurizio Aluffi, al presidente di Confartigianato sede zonale di Passo Corese, Ilario Benedetti, e con la collaborazione dell’amministrazione comunale, abbiamo voluto attivare nuovamente lo Sportello Impresa presso il Comune di Fara in Sabina», dichiara Andrea Giulivi, Vice Presidente di Confartigianato Imprese Rieti. (ilmessaggero.it)

Ne parlano anche altre testate

Lo ha affermato quest’oggi in una nota l’Energy Information Administration (EIA) degli Stati Uniti. Il rally del gas fa resuscitare il carbone. “La produzione di elettricità da carbone negli Stati Uniti farà probabilmente registrare un incremento quest’anno rispetto al 2020, a causa dell’aumento dei prezzi del gas naturale e dei prezzi del carbone relativamente stabili”. (FX Empire Italy)

Leggi anche: Cosa cambia per il regime forfettario: coefficienti di redditività ed altro. Passando al petrolio ci sono i due: Lyxor STOXX Europe 600 Oil & Gas UCITS ETF – Acc e iShares STOXX Europe 600 Oil & Gas UCITS ETF (DE) (iLoveTrading)

Aumenta l’import di GNL in Europa. “Con un inverno ‘normale’, avremo un’offerta adeguata […] Il sistema scricchiolerà invece in caso di un inverno freddo sia in Europa che in Asia”. (Rinnovabili)

Invece, il recupero dei 5 dollari potrebbe permettere al gas naturale di avvicinarsi nuovamente all’area di ipercomprato di 6 dollari Stamattina, alle ore 8:30, il petrolio greggio Wti si trova a 82,7 dollari al barile, mentre il prezzo del gas naturale segna 4,94 dollari. (FX Empire Italy)

Imprenditori USA Preoccupati Sulla Carenza Di Gas Naturale. Il CEO di Vistra Corp., Curt Morgan, afferma che sta preparando le sue centrali elettriche per l’inverno. Il programma pagherebbe i fornitori di energia elettrica che aumentano le vendite annuali di energia pulita del 4%. (FX Empire Italy)

Nel suo scenario principale la domanda di petrolio arriverebbe a sfiorare i 99,5 milioni di barili al giorno nel 2030, scendendo poi a 84 milioni di barili nel 2050. In base a quanto ha dichiarato la britannica BP, i possibili scenari da tenere in considerazione sarebbero almeno tre: dal più ottimista, in base al quale il picco sarebbe già stato raggiunto nel 2019, fino al più pessimista, che sposta invece la data del picco storico al 2035. (FX Empire Italy)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr