Automotive: 2020 “pesante” il Gruppo Renault

Automotive: 2020 “pesante” il Gruppo Renault
Siderweb ECONOMIA

Benvenuto nel mondo siderweb. Login. Inserisci qui le tue credenziali di accesso:. . Username Password Ricordami Login Password dimenticata?

Ogni lunedì la redazione di siderweb realizza il siderweb TG, il telegiornale della siderurgia che ti aggiorna sulle più importanti notizie della settimana

Per sette giorni puoi navigare liberamente e sperimentare tutte le opportunità del sito.

Se preferisci puoi anche acquistare i SiderCrediti un modo semplice e diretto per navigare tutto il sito quando ne hai bisogno. (Siderweb)

Se ne è parlato anche su altre testate

Le autorità locali hanno parlato del peggior disastro ecologico del Paese: il premier Netanyahu ha visitato le zone colpite (LaPresse)

Il margine operativo è pari a -337 milioni di euro, mentre nel 2019 . Il costruttore transalpino ha registrato una perdita record di 8 miliardi di euro, a fronte del rosso di "appena" 141 milioni subito nel 2019. (Zazoom Blog)

Le vendite per il costruttore d’ auto sono calate del 21,3% (meno di tre milioni di pezzi) nell’anno martoriato dalla pandemia e dai lockdown. «Nel nostro piano strategico puntiamo sulla redditività e la generazione di cassa» ha indicato Luca De Meo in una nota aggiungendo di attendersi un 2021 difficile sia per le incertezze legate alla pandemia sia per l’approvvigionamento delle componenti elettroniche (Il Messaggero - Motori)

Israele chiude le spiagge del Mediterraneo: sono state invase dal greggio

Il margine operativo si è portato al 2,5% ed il settore Automotive ha evidenziato un cash flow operativo positivo. Un piano già raggiunto al 60% dal primo anno contro il 30% inizialmente indicato (Il Messaggero)

All’assemblea dei soci di Renault (tra cui lo c’è Stato transalpino) non verrà proposta la distribuzione del dividendo. Qui potete leggere della "Rivoluzione Renault", il piano per cambiare la storia dell'azienda (Motor1 Italia)

Il premier Netanyahu visit i siti colpiti da una perdita di catrame offshore. Israele ha chiuso tutte le proprie spiagge affacciate sul mar Mediterraneo sino a nuovo ordine, dopo che decine di tonnellate di catrame si sono depositate sul litorale a seguito di una perdita offshore. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr