Ex maresciallo dei carabinieri ucciso in Salento sotto casa della sorella. E’ caccia al killer

Ex maresciallo dei carabinieri ucciso in Salento sotto casa della sorella. E’ caccia al killer
La Gazzetta di Mantova INTERNO

La vittima è Silvano Nestola, 46 anni.

A quel punto avrebbe detto al bambino di rientrare in casa mentre lui ha proseguito verso l'auto incontrando il suo assassino.

E’ stato raggiunto da almeno sette colpi di pistola.

E' questa una prima ricostruzione dell'omicidio dell'ex maresciallo dei carabinieri Silvano Nestola, ucciso la scorsa notte da un uomo incappucciato alla periferia di Copertino (Lecce). (La Gazzetta di Mantova)

La notizia riportata su altri giornali

Nestola, 46 anni, in servizio al nucleo informativo del comando provinciale di Lecce, prima del congedo, è stato ferito a morte da svariati colpi di pistola. Ulteriori dettagli nelle prossime ore (La Gazzetta del Mezzogiorno)

Sconvolta la comunità copertinese per il drammatico epilogo di quella che sarebbe dovuta essere una tranquilla serata in famiglia Dalle videocamere si possono sì notare numerosi veicoli di passaggio nell’area circostante, ma difficile stabilire quale possa essere quella utilizzata dall’omicida. (LeccePrima)

Ad effettuare i rilievi i carabinieri del Reparto operativo, giunti insieme con i colleghi della tenenza locale. APPROFONDIMENTI IL DELITTO Copertino: l'assassinio del maresciallo dei carabinieri VIDEO Omicidio a Copertino, ucciso un carabiniere - VIDEO. (Il Messaggero)

Ex maresciallo dei carabinieri ucciso in Salento davanti casa da un killer incappucciato

Stando a prime ricostruzioni Silvano Nestola ed i congiunti hanno percepito degli spari all’esterno della casa. Omicidio a tarda sera in contrada Tarantino, sulla strada verso San Pietro in Lama, davanti alla casa della sorella dove era andato a cena con il figlio dodicenne. (Noi Notizie)

Chi ha ucciso l’ex carabiniere ne conosceva i movimenti e lo ha atteso in strada con l’intento di ucciderlo L’assassino aveva il volto incappucciato per non farsi riconoscere quando ha affrontato il carabiniere sullo sterrato davanti all’abitazione del militare ferito a morte con diversi colpi di pistola. (LA NOTIZIA)

Si scava nella vita lavorativa e privata del carabinieri per risalire al killer e al movente dell’omicidio Sul posto sono rapidamente confluiti i carabinieri della locale stazione insieme ai colleghi del reparto operativo di Lecce e ai militari del Ros. (La Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr