SPY FINANZA/ Perché i mercati hanno festeggiato l'inflazione record degli Usa?

Il Sussidiario.net ECONOMIA

Il Core CPI è al massimo dal febbraio 1991 con il suo +5,5% su base annua, il prezzo degli affitti è salito del 4,13% su base annua dal 3,84% del mese precedente, massimo dal febbraio 2007.

L’ultima volta che l’inflazione negli Usa aveva toccato il 7%, ET telefonava a casa.

E festeggia, nemmeno troppo paradossalmente, ma anzi con giusta soddisfazione, il 7% di inflazione negli Usa o il 5% nell’Eurozona

L’inflazione dei servizi è salita del 3,7%, massimo dal gennaio 2007, mentre quella dei beni del 10,7% su base annua, primato dal maggio 1975. (Il Sussidiario.net)

Ne parlano anche altri giornali

Come nella seduta di mercoledì, i principali listini di Wall Street scambiano in rialzo con , e che guadagnano tra lo 0,2% e lo 0,4%, mentre il avanza del +0,7% L'IPP è aumentato del 9,7% su base annua a novembre, al di sotto del consenso raccolto da Investing. (Investing.com)

Poi, quando il tasso di interesse di riferimento della Federal Reserve raggiunse il 19% nel 1981, iniziò una recessione molto più profonda. Più del 1982, due casi precedenti in cui l'inflazione ha raggiunto il 7% potrebbero contenere lezioni più utili per i giorni nostri (Milano Finanza)

Aveva già capito tutto Celentano negli anni Settanta, all'epoca di Svalutation: l'inflazione è una brutta bestia, specie per chi lavora. Per chi dà ancora per buoni i dettami della regola di Taylor, i tassi dovrebbero essere già al 4,15%. (ilGiornale.it)

— — — —. Abbiamo bisogno del tuo contributo per continuare a fornirti una informazione di qualità e indipendente Il record di ieri, l’inflazione più alta dal 1982, rischia di essere battuto presto. (Il Sussidiario.net)

Come sempre un’accelerata intensa in termini di innalzamento dei tassi potrebbe avere effetti compressivi sulla possibile corsa del gruppo. L’inflazione e Powell danno una mano al settore. Degli effetti del discorso di Jerome Powell ieri ne abbiamo già abbondantemente parlato. (Criptovaluta.it)

Focus sui dati macro, ma anche sulla stagione degli utili Usa appena iniziata. Più delle attese, infine, la crescita dell'inflazione core su base mensile, pari a +0,6%, contro il +0,4% atteso. (Finanzaonline.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr