Napoli, all'ospedale Cardarelli due episodi di violenza in 24 ore

La Repubblica SALUTE

"Fatti gravissimi e ingiustificabili - commenta il direttore generale del Cardarelli Giuseppe Longo - saremo inflessibili nel denunciare chi mette a rischio l'incolumità dei medici e la vita dei pazienti.

Un grazie va alle forze dell'ordine che come sempre sono state al nostro fianco evitando che la situazione potesse degenerare"

Stavolta, in forza di quanto accaduto ore prima, il personale della sicurezza ha chiesto la presenza delle forze dell'ordine così da poter comunicare in sicurezza la notizia del decesso. (La Repubblica)

La notizia riportata su altri media

Il direttore generale: “Saremo inflessibili nel denunciare chi mette a rischio l’incolumità dei medici e la vita dei pazienti”. “Fatti gravissimi e ingiustificabili – commenta il direttore generale del Cardarelli Giuseppe Longo – saremo inflessibili nel denunciare chi mette a rischio l’incolumità dei medici e la vita dei pazienti (Cronache della Campania)

Dall’inizio 2020 ad oggi abbiamo censito solo in Campania oltre 30 assalti di varia natura agli ospedali con danni e violenza verso il personale sanitario e i presenti. “La situazione sta degenerando ed è per questo che continuiamo chiedere presidi fissi di forze dell’ordine nelle strutture ospedaliere ma questo non può bastare. (Scisciano Notizie ILMONITO)

Chi assalta un ospedale va arrestato senza remore altrimenti la situazione peggiorerà ulteriormente.”- le dichiarazioni del Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli Dall'inizio 2020 ad oggi abbiamo censito solo in Campania oltre 30 assalti di varia natura agli ospedali con danni e violenza verso il personale sanitario e i presenti. (Ottopagine)

Un grazie va alle forze dell’ordine che come sempre sono state al nostro fianco evitando che la situazione potesse degenerare” Stavolta il personale della sicurezza ha chiesto subito la presenza delle forze dell’ordine cosi’ da poter comunicare in sicurezza la notizia del decesso. (Il Fatto Vesuviano)

B.A., 27enne napoletano con precedenti di polizia, è stato denunciato per danneggiamento aggravato Momenti di altissima tensione nei quali i familiari e gli amici del paziente deceduto hanno distrutto il vetro della porta di accesso al Padiglione. (Tvcity)

I poliziotti, giunti sul posto, hanno trovato diverse persone che stavano dando in escandescenze poiché avevano appreso la notizia della perdita di un familiare e hanno bloccato uno di essi che aveva appena infranto uno dei vetri della porta di ingresso del pronto soccorso. (laProvinciaOnline.info)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr