Rissa a Formia, scarcerato il sedicenne sotto accusa per la morte di Romeo

Rissa a Formia, scarcerato il sedicenne sotto accusa per la morte di Romeo
La Gazzetta di Mantova INTERNO

C.B., studente dell’alberghiero di Formia dove viveva in convitto, viene fermato mentre come tutti gli altri si allontana veloce dal luogo dello scontro.

Comprensibile e altrettanto terribile il risentimento dei familiari della giovane vittima: «Romeo a casa non c’è.

Accendere la tv e sapere che questo ragazzo è ai domiciliari ci fa male», commenta Daniela, la zia di Romeo

Viene curato nel pronto soccorso dove nel frattempo muore dissanguato Romeo, per un colpo alla femorale che non perdona. (La Gazzetta di Mantova)

Su altri giornali

Il pm della Procura preso il Tribunale dei Minori di Roma ha convalidato nella tarda mattinata di oggi il fermo di C.V., il 17enne studente di Casapulla (Caserta), che martedì sera ha accoltellato mortalmente a Formia il 17enne formiano Romeo Bondanese e ferito alla coscia il cugino di quest’ultimo. (Il Messaggero)

Sul posto carabinieri, vigili del fuoco, Suem 118 e la pm di turno, Mara De Donà A trovare i corpi nell’appartamento è stato il padre del presunto omicida, che ha dato l’allarme. (LaPresse)

Al momento del controllo nell’abitazione, i poliziotti hanno identificato, inoltre, un secondo pregiudicato che, sapendo di non potersi trattenere in quell’appartamento, prima dell’arrivo dei Falchi, si era maldestramente nascosto sotto le coperte, nello stesso letto occupato dalla madre del pregiudicato, che in quel momento stava dormendo. (Borderline24 - Il giornale di Bari)

Ai domiciliari il minorenne di Casapulla accusato dell'omicidio di Romeo | Luna Notizie - Notizie di Latina

Secondo le prime indiscrezioni, l’uomo si sarebbe tolto la vita tagliandosi la gola (LaPresse) – Un 43enne ha ucciso il figlioletto di due anni, soffocandolo, e si è tolto la vita È accaduto a Castello di Godego, nel Trevigiano. (LaPresse)

Siamo profondamente addolorati e scossi per la morte del ragazzo di Formia” Da Casapulla nelle scorse ore sono invece arrivate le parole del sindaco Renzo Giuseppe Lillo che conosce la famiglia del ragazzo accusato dell’omicidio: “Nessuno qui poteva immaginare una cosa del genere. (Lunanotizie)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr