Mafia. Condannato a 6 anni l'ex senatore di Forza Italia Antonio d'Alì

Mafia. Condannato a 6 anni l'ex senatore di Forza Italia Antonio d'Alì
Approfondimenti:
Notizie - MSN Italia INTERNO

Video: Mafia, l'arrivo dell'emissario del clan Gambino: "E' venuto appositamente dall'America" (RepubblicaTV). Per i pm, che avevano chiesto la condanna a 7 anni e 4 mesi, l'ex senatore trapanese avrebbe avuto rapporti con le cosche e con esponenti di spicco dell'organizzazione come il superlatitante Matteo Messina Denaro, Vincenzo Virga e Francesco Pace, fin dai primi anni '90, e avrebbe cercato l'appoggio elettorale delle "famiglie". (Notizie - MSN Italia)

Ne parlano anche altri giornali

L'ex senatore di Fi Antonio D'Alì, protagonista di alterne vicende giudiziarie, è stato condannato a sei anni di reclusione dalla corte d'appello di Palermo, tornata a pronunciarsi sulle imputazioni contestate al politico dopo l'annullamento in Cassazione della prima sentenza d'appello. (Nuovo Sud)

Lo afferma l’avvocato Arianna Rallo, legale dell’ex senatore Antonio D’Alì, condannato a 6 anni di carcere per concorso esterno in associazione mafiosa dalla corte d’Appello di Palermo. Nel gennaio 2018 la sentenza d’appello del 2016 venne annullata dalla Cassazione che ordinò il nuovo processo d’appello. (Gazzetta del Sud - Edizione Sicilia)

Lo ha detto l'avvocato Arianna Rallo, legale del senatore Antonio D'Alì, dopo la condanna a sei anni di carcere per concorso esterno in associazione mafiosa. Palermo, 21 lug. (La Sicilia)

Mafia. Condannato a 6 anni l'ex senatore di Forza Italia Antonio d'Alì

“Tuttavia, nel doveroso rispetto che attribuiamo ad una decisione giudiziaria, attendiamo le motivazioni per comprendere quale sia stato l’iter logico-argomentativo che ha condotto la Corte di Appello ad una diversa valutazione dei fatti e se lo stesso possa dirsi esente da vizi di legittimità, giustificanti ovviamente il ricorso per cassazione”, dice. (SardiniaPost)

Il provvedimento è stato letto dal presidente del collegio, Antonio Napoli, al termine di una breve camera di consiglio. Un episodio accertato da tutte le sentenze finora emesse, anche se coperto da prescrizione, che data all’indomani delle stragi del 1992 il legame tra D’Alì e Matteo Messina Denaro (Trapani Sì)

La corte d'appello ha anche condannato l'ex senatore a risarcire le associazioni antimafia costituite parti civili e lo ha dichiarato interdetto dai pubblici uffici per tre anni Palermo Mafia. (Rai News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr