Cingolani apre a taglio Iva su bollette, UNC: ‘va annullata del tutto altrimenti stangata resterà’

Finanzaonline.com INTERNO

"Dieci miliardi possono bastare, ma non se si vogliono aiutare sia le famiglie che le imprese.

Nel dettaglio Cingolani ha accennato alla possibilità di ricavare 3 miliardi di euro dalla cartolarizzazione degli oneri di sistema sulle bollette, 1,5 miliardi dalle aste Ets, 1,5 miliardi dalla riduzione degli incentivi sul fotovoltaico, tra 1 e 2 miliardi dall’estrazione di rendita dai grandi impianti idroelettrici e infine 1,5 dalla negoziazione a lungo termine delle rinnovabili. (Finanzaonline.com)

La notizia riportata su altri giornali

Sul tavolo ci sarebbe un piano di tagli strutturali, quindi a lungo termine, per un valore di 10 miliardi all’anno, ma anche maggiori investimenti sul metano. (The Italian Times)

Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev agenziavista.it Un solo dato in questo momento: sbloccando gli impianti eolici fermi sul tavolo del ministero, si realizzerebbero 20 Giga Watt che equivarrebbero a 12 centrali nucleari". (Il Giornale d'Italia)

“È auspicabile l’apertura di un tavolo anche a Palazzo Chigi – aggiunge – Famiglie, artigiani e imprese hanno bisogno di risposte rapide”. Sarà comunque l’avvio del percorso, tracciato dal ministro Cingolani già nei giorni scorsi, per arrivare ad un piano a lungo termine di tagli strutturali da almeno 10 miliardi l’anno. (Calabria 7)

Così il ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, nella sua risposta, durante il question time in aula alla Camera. (Il Messaggero)

Secondo diverse indiscrezioni le misure pensate dagli esperti potrebbero giungere già oggi, 20 gennaio, sul tavolo del Consiglio dei ministri Si tratterebbe di un segnale forte che permetterebbe di evitare lo scostamento di bilancio richiesto a gran voce da diversi partiti. (Il Giornale d'Italia)

Ci sarà probabilmente un provvedimento “tampone” per calmierare i prezzi energetici, quindi, nelle prossime settimane, si cercheranno altre soluzioni per alleggerire le bollette. Ma un’alternativa, proposta dal ministro della Transizione Ecologica Cingolani, è quella di tassare gli extra-profitti delle società energetiche, che ovviamente non sono d’accordo. (Tiburno.tv)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr