Stellantis: la preoccupazione dei sindacati dopo lo stop di Melfi - ClubAlfa.it

Stellantis: la preoccupazione dei sindacati dopo lo stop di Melfi - ClubAlfa.it
ClubAlfa.it ECONOMIA

Melfi è stato uno degli stabilimenti più colpiti con stop produttivi registrati già dallo scorso mese di gennaio

Cosa sta succedendo a Melfi. La situazione produttiva di Melfi è cambiata radicalmente nel giro di pochi mesi.

La situazione di Melfi sembra quasi non avere soluzione.

Per Melfi, ad oggi, c’è grande incertezza e la preoccupazione negli ambienti sindacali.

A partire da oggi, 3 maggio, e fino al prossimo 10 maggio lo stabilimento di Melfi resterà fermo come comunicato la scorsa settimana da Stellantis. (ClubAlfa.it)

Su altri giornali

I semiconduttori sono dei componenti essenziali, dei microchip prodotti per lo più in Cina Nel corso dell’ultima assemblea telematica con i sindacati, l’azienda ha comunicato la sospensione dell’attività lavorativa. (ivl24)

“Nell’ambito della revisione strategica industriale dell’Unione europea che sarà presentata il 5 maggio, lanceremo un’alleanza europea che riunirà tutti gli attori della catena di produzione dei semiconduttori. (FIRSTonline)

Gli stessi sindacati che il 28 aprile, sono stati interessati dalla convocazione per il cosiddetto “esame congiunto” da parte dei vertici di Stellantis, meccanismo utile per la conferma della richiesta di un nuovo periodo di cassa integrazione Tempo di lettura 3 Minuti. (Quotidiano del Sud)

Stellantis: stop alla produzione fino al 9 maggio e ritorno alla cassa integrazione fino al prossimo 30 maggio

La carenza di semiconduttori, dei microchip prodotti . ivl24_it : Carenza di semiconduttori: la Stellantis di Melfi si ferma per otto giorni - Stellantis, otto giorni di stop a Melfi: 7mila lavoratori in cassa integrazione (Di lunedì 3 maggio 2021) Lo stabilimento Stellantis di Melfi, in provincia di Potenza, da oggi e fino al prossimo 10 maggio sarà fermo: è stata infatti attivata per otto giorni la cassa integrazione per circa 7 mila lavoratori. (Zazoom Blog)

Sono infatti circa 7.000 i dipendenti che staranno tutta settimana in cassa integrazione. Come lui stesso ha spiegato: “Questi continui stop legati ai problemi di fornitura ad oggi non vedono una soluzione e impattano in modo forte sul salario dei lavoratori”. (Cronache TV)

Questo l’ennesimo ricorso agli ammortizzatori sociali, che in questa circostanza si abbinano alla chiusura totale della produzione tra il 3 e il 9 maggio. nonché dall’assenza di alcuni componenti: la crisi dei semiconduttori che sta investendo tutto il pianeta e il settore dell’automobile in particolare. (TRM Radiotelevisione del Mezzogiorno)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr