MotoGP: Takaaki Nakagami, a Jerez torna anche il telaio 2020

MotoGP: Takaaki Nakagami, a Jerez torna anche il telaio 2020
Corse di Moto SPORT

Il punto di domanda maggiore invece riguarda il telaio della sua RC213V: a Jerez ci saranno nuove prove comparative con la versione 2020.

Abbiamo lasciato Takaaki Nakagami autore di una splendida rimonta a Portimao.

“Avremo due moto con due diversi telai, ovvero quello attuale e quello 2020.

Per questo abbiamo deciso di riportare anche il telaio 2020, per valutare così le differenze tra le due versioni. (Corse di Moto)

Ne parlano anche altri giornali

Qui spero di essere padrone delle mie sensazioni anche nella fase conclusiva del GP Mi manca la resistenza e me ne sono reso conto anche oggi pomeriggio. (OA Sport)

“Sento le modifiche in ogni particolare”. “Se spingo so di poter andare forte, mi aiuta e la confidenza fa la differenza”, continua. “Non mi sento il leader Ducati”. (Corse di Moto)

Marc Marquez torna nella Jerez da dove è iniziato il calvario, ma non pensa alla famosa curva 3: "In quel punto sono il più veloce delle Honda". Bisogna andare contro la paura e non la devi avere!”. (Corse di Moto)

Marquez è tornato a Jerez dopo il calvario

Non sono veloce abbastanza, soprattutto sul giro secco, mentre nel passo va un pochino meglio; guidare la moto è la mia passione e il mio lavoro, ma il risultato è cruciale ed è importamte essere in grado di poter lottare per il podio o comunque per le posizioni più importanti. (Corriere dello Sport.it)

Penso gara per gara: su questa pista i rettilinei non sono troppo lunghi e con questa moto si può recuperare in curva, perché la M1 si guida bene”. Sono una mosca bianca, nessuno guida una Yamaha del 2019: vivo nel passato e cerco di far andare forte una moto del passato nel presente” (Moto.it)

Marquez ha poi analizzato il suo ritorno in pista in Portogallo: «Quello di Portimão è stato un weekend davvero speciale, qui invece sembra tutto un po' più tranquillo. Sì, perché se in Portogallo il Cabroncito è tornato finalmente in griglia dopo le operazioni e il calvario, a Jerez deve giocoforza dare un occhio anche al passato, perché torna proprio sul circuito teatro dell'incidente costatogli il lungo stop. (Ticinonline)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr