Scordatevi la primavera: tornano gelo e pioggia. La mappa del maltempo

Scordatevi la primavera: tornano gelo e pioggia. La mappa del maltempo
ilGiornale.it INTERNO

Possibili poi nevicate, anche si di debole intensità, sui rilievi romagnoli al di sopra dei 4-500 metri.

Dopo giorni di sole e tepore, infatti, si sta assistendo ad un vero e proprio colpo di coda dell’inverno accompagnato da piogge, forti venti, freddo e addirittura neve in alcune aree.

Su Marche e Umbria attese forti piogge, più intense sui rilievi dove non sono escluse precipitazioni nevose anche a bassa quota. (ilGiornale.it)

Su altre fonti

Come anticipato, sarà l'ultima notte di gelo per queste aree. A partire da venerdi le temperature tenderanno a salire, riportandosi su valori più consoni alla stagione in corso (MeteoLive.it)

Milano, 8 apr. “La frugalità si basa sull’onestà intellettuale”, ha rimarcato, “capisco le paure, ma ricordo che la frugalità è bidirezionale”, ha aggiunto facendo riferimento ai sistemi fiscali di certi Paesi (LaPresse)

E la tanto temuta caduta libera, fino a valori ben al di sotto dello zero, si è purtroppo verificata la notte scorsa. Nella zona di Vignola albicocche colpite al 100%, ciliegie dal 30 al 50%, lo stesso vale per le susine (il Resto del Carlino)

Agricoltura in ginocchio per l'ondata di freddo e gelate notturne. Su diversi alberi del ravennate raccolto scarsissimo

(Visited 762 times, 762 visits today) nel corso della notte la diminuzione delle temperature sarà accompagnata da una diminuzione dei venti e da pochissima nuvolosità. (Sassari Oggi)

"La Regione monitorerà con grandissima attenzione - assicura l'esponente di Maggioranza - l'evolversi della situazione e nel frattempo ritengo opportuno ci si attivi affinché, se necessario, si possa garantire un'efficace e tempestiva assistenza tecnica per far fronte alle gelate tardive" "Ad essere duramente colpite - aggiunge Budai - sono in primo luogo le vigne e i frutteti. (Il Friuli)

Mai come quest’anno, probabilmente, la frutta romagnola sparirà dai banchi del mercato come pure le ciliegie del comprensorio vignolese. Temiamo ora per le prossime notti, visto che le previsioni indicano condizioni che potrebbero portare nuove gelate” conclude Misirocchi. (ravennanotizie.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr