Nuove violenze per le strade di Almaty, “decine di manifestanti uccisi” - L'Unione Sarda.it

L'Unione Sarda.it ESTERI

Dopo lo scioglimento del governo avvenuto nelle scorse ore a seguito delle proteste per l’aumento dei costi soprattutto dei beni di prima necessità e del gas, non si ferma il caos in Kazakistan.

Nella notte sono continuate le manifestazioni anche violente in tutto il Paese e secondo quanto reso noto dalla polizia, “forze estremiste hanno tentato di prendere d'assalto gli edifici amministrativi e il dipartimento di polizia di Almaty, oltre a dipartimenti e posti di polizia locali". (L'Unione Sarda.it)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Bruxelles, 6 gen. (LaPresse) – “Prendiamo atto della decisione del presidente Toqaev di chiedere assistenza del Csto (l’Organizzazione del Trattato di sicurezza collettiva guidata dalla Russia) per inviare forze di pace in Kazakistan per un periodo di tempo limitato al fine di contribuire a stabilizzare la situazione. (LaPresse)

di Elena Comelli La rivolta del gas dilaga in Kazakistan. Tra le ragioni dei rincari. di Elena Comelli. La rivolta del gas dilaga in Kazakistan. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Centinaia di persone stanno protestando contro il Governo per il terzo giorno di seguito. NUR-SULTAN - Non si ferma la protesta contro gli aumenti del prezzo del gas nel Paese. (Giornale di Puglia)

Per il ministero degli esteri russo, infatti, la destabilizzazione in Kazakistan starebbe avvenendo grazie a “formazioni armate addestrate e organizzate dalla’esterno” Lo riporta l’agenzia di stampa russa Ria Novosti. (LaPresse)

Nel frattempo, dopo la dissoluzione del governo kazako è stato affidato al vicepremier Smailov l’interim fino alla formazione del nuovo esecutivo. Non essendoci gruppi di opposizione popolare contro il governo kazako, i disordini sembravano essere assemblati direttamente dai cittadini. (La Notizia.net)

Proclamato lo stato d’emergenza in Kazakistan: cosa sta accadendo. “Svegliati Kazakistan!”. Kazakistan, non solo la rivolta del gas: le cause reali della protesta. Ad accendere il fuoco della rivolta è stato il rincaro dei prezzi locali del gas(GPL) (Money.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr